Il Wahabismo svelato

index

Al mondo d’oggi è abitudine della gente etichettare chiunque inviti al Tawhid e metta in guardia contro tutte le forme di Shirk, come “Wahabi”. Dato che questo è diventato molto diffuso tra i musulmani che si definiscono sunniti, è meglio tornare indietro e fare riferimento al Corano, alla Sunnah e alla comprensione delle prime tre generazioni al fine di accertare quale sia la verità. 

(1) In primo luogo Al-Wahabb è uno dei bellissimi nomi di Allah (Azza Wa Jall) “Colui che da tutto”, quindi com’ è possibile torcere questo bel nome, ‘audhubillah!

(2) L’uso del termine ‘Wahabi’ deriva da uno studioso che ha vissuto un pò di tempo fa con il nome di Muhammad Bin Abdul-Wahab. Egli ha chiamato al Tawhid, ha difeso e messo in guardia contro lo Shirk combattendo la sua gente. Quindi, se queste persone dicessero la verità dovrebbero usare il termine ‘Muhammadi’  poichè Abdul-Wahab era il nome di suo padre.

(3) Allah (Azza Wa Jall) ci ha vietato di insultare usando soprannomi così come Egli (Azza Wa Jall) dice: ” non datevi nomignoli.” [Al Hujurat 49:11]

(4) Le persone del passato hanno accusato Imam Shafi di essere un Rafidi ed egli ha risposto con: “Se Rafd è amare la famiglia di Muhammad (sallallahu alaihi wa sallam) possano gli uomini e i Jinn testimoniare che io sono un Rafidi.”
Così noi rifiutiamo usando quello che un poeta ha detto: “Se il seguace del Profeta (sallallahu alaihi wa sallam) è un Waha\bi, allora affermo di essere un Wahabi.

(5) È dovere di tutti i Musulmani chiamare la gente al Tawhid e metterli in guardia contro lo Shirk.
Allah (Azza Wa Jall) dice: “Ad ogni comunità inviammo un profeta [che dicesse]: « Adorate Allah e fuggite gli idoli!” [An Nahl 36] Gli idoli sono tutto ciò che è adorato oltre ad Allah (Azza Wa Jall).

La chiamata al Tawhid è la chiamata di tutti i Messaggeri.
Allah (Azza Wa Jall) dice: “Ed agli Aad [inviammo] il loro fratello Hûd: ‘O popol mio’, disse, ‘adorate Allah. Per voi non c’è altro dio che Lui. Non Lo temerete?’ ” [Al A’ raf 7:65]
Egli (Azza Wa Jall) dice: “E [mandammo] ai Thamûd il loro fratello Sâlih. Disse loro: ‘O popol mio, adorate Allah. Non c’è dio all’infuori di Lui’.” [Hud 11:61]

Si può vedere come la dawah del Tawhid sia stata la dawah di tutti i Profeti e la battaglia tra Tawhid e Shirk è ancora lunga.
Ma oggi, se si invita a questo (tawhid) si viene etichettati come “Wahabi”. Questo invito esisteva molto prima che Muhammad Ibn Abdul Wahabb nascesse. L’evidenza del Tawhid esisteva molto prima della nascita di Muhammad Ibn Abdul Wahabb. Le raccolte di hadith come Bukhari e Muslim esistevano centinaia di anni prima che il bisnonno di Muhammad bin Abdul Wahab nascesse. Quindi, se citiamo un hadith da Bukhari e Muslim come testimonianza del Tawhid e siamo Wahabi, allora Imam Bukhari e Imam Muslim erano anch’essi Wahabi (???).

(1) Se leggete la ayah nel Corano:
” Te noi adoriamo e a Te chiediamo aiuto.” [Fatihah 1:4]
Allora sei un Wahabi?

(2) Se si menziona il hadith narrato da Ibn Abbas (radhiAllahu ‘anhu) trovato nei Quaranta Hadith An-Nawawi:
Il Profeta (sallallahu alaihi wa sallam) ha detto: “Quando chiedi, allora chiedi ad Allah, e quando cerchi aiuto, cercalo solamente in Allah” Sei un Wahabi?

(3) O forse se menzioni il hadith del Profeta (sallallaahu alaihi wa sallam): “Chi muore mentre invita ad altri oltre che Allah entrerà nel fuoco dell’Inferno” [Bukhari]

(4) O forse sei un Wahabi se quando ti viene detto che gli Awliyah conoscono l’invisibile tu dici “Ma Allah (Azza wa Jall) dice: ‘Egli possiede le chiavi dell’invisibile, che solo Lui conosce.’ [Al An’am 6:59]”

(5) E forse sei un Wahabi se esponi le dichiarazioni di kufr di Ibn Arabi quali: “Il Signore è lo Schiavo e lo Schiavo è il Signore. Oh, vorrei sapere chi è colui che possiede autorità”

(6) O forse sei un Wahabi se contesti il fatto che il Profeta (sallallahu alaihi wa sallam) sia stato creato dalla luce e che abbia avuto ed ha ancora il potere di far del bene a noi:
Allah (Azza wa Jall) dice: ” Di’ (O Muhammad) ‘Non dispongo, da parte mia, né di ciò che mi giova né di ciò che mi nuoce, eccetto ciò che Allah vuole. Se conoscessi l’invisibile possederei beni in abbondanza e nessun male mi toccherebbe. Non sono altro che un nunzio e un ammonitore per le genti che credono’.” [Al A’raaf 7:188]

(7) O forse sei un Wahabi se non festeggi il compleanno del Profeta (sallallahu alaihi wa sallam) o non lo lodi al di sopra del fatto di essere un profeta. Il Profeta (sallallahu alaihi wa sallam) ha detto: “Non esagerate nel lodarmi così come i cristiani hanno esagerato nel lodare il Figlio di Maryam (‘Isa) (alaihis-salam), in verità io sono solo uno schiavo, lo schiavo di Allah e Suo Messaggero” [Bukhari]

(8) Forse sei un Wahabi se non invochi Abdul Qadir al-Jilani per rimuovere del male che hai dentro di te e menzioni la ayah: “E se Allah ti tocca con un’afflizione, solo Lui potrà sollevartene. Se ti concede il meglio, sappi che Egli è onnipotente.” [Al An’am 6: 17].

Lo studioso che ha detto questo era un Wahabi?

“Chiedi ad Allah e non chiedere ad altri che Lui,. Cerca aiuto in Allah e non cercarlo in nessun’altro. Guai a te, con quale faccia Lo incontrerai domani? Si conclude con Lui questo mondo, volgi le spalle a Lui, ti avvicini alla sua creazione e associ altri a Lui. Sottometti i tuoi bisogni a loro e ti rivolgi a loro per cose importanti. Aumenta i modi e i mezzi tra te stesso ed Allah, in verità, se fermi tutto questo, allora è pazzia . Non vi è re, o autorità, o potere o autosufficienza, ad eccezione di Allah, l’Eccelso, il Magestico, volgiti ad Allah senza la creazione ”

Egli sembra soddisfare i criteri, chi era, egli non era altro che colui che alcune persone chiamano, Abdul Qadir al-Jilani, che ha detto questo in Fath ur Rabani.

O forse colui che ha detto questo era un Wahabi:

“Io odio chiedere ad Allah, ad altri che Allah” <
Quest’ uomo era Imam Abu Hanifah, riportato in Dar ul Mukhtar.

Loro (i cosiddetti ‘sunniti’) dicono che i Wahabi non amino il Profeta (sallallahu ‘alaihi wa sallam), dato che non invochiamo lui o creiamo intercessioni attraverso di lui, essi sostengono di amare davvero il Profeta (sallallahu alaihi wa sallam ), e noi rispondiamo con la frase di un poeta:

“Se il tuo amore fosse vero gli avresti obbedito, in verità l’amante obbedisce colui che ama”

In Conclusione:

Sembra che siano chiamati Wahabi coloro che:

(1) Venerano solo Allah, amano il Tawhid e odiano lo Shirk.
(2) Fanno du’a solo ad Allah.
(3) Pongono la loro fiducia solo in Allah.
(4) Seguono la Sunnah del Profeta (sallallahu alaihi wa sallam), e odiano ed evitano le innovazioni.
(5) Aderiscono al percorso dei Compagni (ra).
(6) Leggono i libri degli Imam e apprendono da loro.

E il nostro ultimo invito è verso Allah, Signore di tutta la creazione.

Fonte: http://www.spubs.com
Traduzione a cura di www.alghurabaa.net

Annunci