Sentenza sulla commemorazione della nascita del Profeta

Shaikh Salih Al-Fawzan حفظه الله ha detto:

Il fatto di commemorare la nascita del Messaggero صلى الله عليه وسلم è falso oltre che vietato per varie ragioni:

1- E’ un’innovazione nella religione e ogni innovazione è uno sviamento e coloro che sostengono il suo adempimento non riescono a trovargli una sola prova nel Corano e nella Sunnah;

2- E’ una rassomiglianza con i cristiani nella loro commemorazione della nascita di ‘Isa عليه السلام e ci è stato vietato di assomigliare loro;

3- La maggior parte delle cose che si fanno [durante questa festa] sono biasimevoli e proibite, [tra queste] la più grave è rivolgersi al Messaggero صلى الله عليه وسلم chiedendogli soccorso, oppure cantare poemi di idolatria che lo elogiano, come il poema “Al Burda” e altri;

4- Non ci sono che due feste nell’Islam e sono la festa del sacrificio (‘Eid al Adha) e la festa della rottura (‘Eid al Fitr). Chiunque introduce una terza festa, avrà introdotto nell’Islam ciò che non ne fa parte.

Fonte
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Annunci