L’angelo che regge il trono

Da Jabir Ibn Abdullah رضي الله عنهما che il Messaggero di Allah صلى الله عليه وسلم ha detto:

“Mi è stato dato il permesso di parlare di uno degli angeli di Allah che reggono il Trono di Allah سبحانه و تعالى. La distanza dal lobo del suo orecchio alla sua spalla equivale a un viaggio di settecento anni”.

Questo hadith non riguarda il numero degli angeli ma riguarda la descrizione delle enormi dimensioni dell’angelo che porta il Trono. Egli صلى الله عليه وسلم ha detto: “Mi è stato dato il permesso di parlare di uno degli angeli che reggono il Trono di Allah سبحانه و تعالى . La distanza dal lobo del suo orecchio alla sua spalla equivale a un viaggio di settecento anni”. Riflettendo sul hadith; egli صلى الله عليه وسلم ha detto: “La distanza dal lobo del suo orecchio ‘alla’ sua spalla…” e non ha detto “la distanza dalla sua spalla ‘al’ lobo del suo orecchio…” piuttosto صلى الله عليه وسلم ha detto: “La distanza dal lobo del suo orecchio ‘alla’ sua spalla… “.
Quindi questo viaggio non è in salita ma in discesa; quale dei due è più veloce? Sì, quello in discesa. Quindi, con questa velocità (in discesa) ci vogliono settecento anni. Questo è ciò che vi è tra il lobo e la spalla. Inoltre, da questo, apprendiamo che è l’affermazione di un orecchio, il lobo di un orecchio e una spalla (dell’angelo). Queste sono tutte le descrizioni che affermiamo dalle affermazioni del nostro Profeta صلى الله عليه وسلم.
Se questa è la distanza tra il lobo e la spalla, che richiede questa quantità di tempo in discesa, settecento anni, per raggiungere la spalla, allora quali saranno le distanze tra le altre parti del corpo di questo angelo? Questo è estremamente straordinario e sorprendente! تبارك الله, il Signore di tutto ciò che esiste! سبحانه و تعالى.

Shaikh Abdur-Razzaq Al-Badr حفظه الله
Fonte
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Annunci