Ihsan alla fine del Ramadan

Nel Nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso. Tutte le lodi appartengono ad Allah, il Signore di tutto ciò che esiste. Che la Sua Pace e Benedizioni più complete siano su colui che è stato inviato come misericordia per tutto ciò che esiste, sulla sua famiglia e tutti i suoi compagni.

Cari fratelli e sorelle, assalamu alaikum wa rahmatullahi wa barakatuh.

In questo episodio, rifletteremo sul Ihsan alla fine del mese di Ramadan. Il credente non dovrebbe smettere di ricercare il bene, quando le notti di Ramadan passano velocemente. Invece, dovrebbe aumentare la sua diligenza e i suoi sforzi e dire addio al mese di Ramadan con Ihsan e fare del suo meglio per eseguire azioni devote.

Il Profeta صلى الله عليه وسلم ci ha detto che Laylat Al-Qadr deve essere ricercata durante le ultime notti di Ramadan. Quindi, l’individuo non dovrebbe smettere di eseguire azioni devote e occuparsi di questioni della vita terrena, ed essere incurante e negligente nello sforzo di eseguire azioni devote durante le ultime notti di Ramadan. Invece, dovrebbe aumentare i suoi sforzi fino all’ultima notte di Ramadan. E non deve scoraggiarsi ed essere afflitto da ciò che alcune persone diffondono, dicendo che tal dei tali ha visto Layat Al-Qadr in questa o quella notte. Piuttosto, egli continua a ricercare Laylat Al-Qadr, sforzandosi nell’obbedienza ad Allah عز وجل fino a quando il mese di Ramadan va via, mentre lui è diligente e si sforza per ottenere l’avvicinamento al suo Signore سبحانه وتعالى. E forse Allah عز وجل lo accetterà da lui. E ciò che è importante è la conclusione. E forse, l’individuo fa del bene durante l’ultima notte e questo porterà bene e accettazione di tutto il mese.

Quindi, il mio consiglio a tutti i miei fratelli e sorelle è di continuare a sforzarsi di eseguire gli atti di obbedienza, eseguendo una grande quantita di azioni devote, fino a quando terminiamo il mese di Ramadan, mentre siamo in questo stato di sforzo e devozione. E ciò che voglio portare alla vostra attenzione, è di sforzarvi a dare la sadaqah (carità) ed essere generosi. Invero, il Profeta صلى الله عليه وسلم era il più generoso di tutte le persone ed egli صلى الله عليه وسلم era ancora più generoso durante il Ramadan, quando Jibril lo incontrò. Era più generoso del vento veloce.

Chiedo ad Allah عز وجل di farci essere tra coloro che si sono sforzati nella pazienza ed hanno perseverato, e tra coloro che erano costanti e vittoriosi e tra coloro che si sono sforzati durante tutto il mese.

La conoscenza perfetta appartiene ad Allah تعالى e che la Sua Pace e Benedizioni siano sul nostro Profeta.

Shaikh Sulayman Ar-Ruhayli حفظه الله
Fonte
Traduzione a cura di alghurabaa.net