Shaikh Ibn Taymiyyah

Le basi della rettitudine

111

“Le basi della rettitudine sono il Tawhid e l’Iman (Fede) e le basi della corruzione sono lo Shirk ed il Kufr (miscredenza).”

Shaikh Ibn Taymiyyah [Al-Fatawa, 15]
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Un estremismo simile a quello degli Shi’ah

agrem4

La definizione di Shirk

shirk1

Dalla spiegazione della scienza del Tawhid [credere nell’Unicità di Allah] di Shaikh Salih Al-Fawzan 

Lo Shirk è l’attribuzione di un partner [qualsiasi cosa o individuo] ad Allah nella Sua Rububiyah e Uluhiyah (Divinità). Il tipo di Shirk più comune è lo Shirk della Divinità, che comporta il supplicare ad altri insieme ad Allah, o dedicare a loro atti devozionali come: offerte, promesse, rispetto, timore, speranza e amore devozionale. Lo Shirk è il peccato più grave, a causa dei fattori seguenti:

1 – E’ far assomigliare le creature al Creatore negli attributi di Divinità, dato che colui che attribuisce un partner ad Allah in effetti lo fa assomigliare a Lui. Questa è l’ingiustizia più grave. Allah dice:

إِنَّ ٱلشِّرۡكَ لَظُلۡمٌ عَظِيمٌ۬

“Attribuirgli associati [Shirk] è un’enorme ingiustizia.” (31:13)

Ingiustizia significa porre qualcosa nel posto sbagliato. Quindi, colui che adora altri all’infuori di Allah, pone l’adorazione in un luogo diverso dal suo e la dedica a chi non la merita; da qui è una grande ingiustizia. (altro…)

Rispetta il tuo insegnante 

book1

Ibn Taymiyah رحمه الله ha detto:

“È doveroso per lo studente che sappia il rispetto dovuto al suo insegnante e che lo ringrazi per la sua benevolenza verso di lui (verso lo studente), perchè colui che non ringrazia le persone, non ringrazia Allah azawajal; e che non gli neghi i suoi diritti e che gli riconosca il bene che ha fatto per lui”

Majmu’ al-Fatawa (28/13)

Traduzione a cura di www.alghurabaa.net

Ibn Taymiyyah deviò dal credo di Ahl as-Sunnah wa’l-Jamah?

sp2

È stato chiesto agli studiosi del Comitato Permanente:

La gente dice che Ibn Taymiyah non fosse uno di Ahl al-Sunnah wa’l-Jama’ah, e che fosse stato ingannato e avesse deviatio gli altri, e che questa sia l’opinione di Ibn Hajar e altri. Ciò che dicono è vero o no?  (altro…)