Riguardo all’intervento militare saudita nello Yemen

Sh. Ahmad Bazmul (hafîdhahullah)

Fonte: http://taalib.com/sites/blog/shaykh-ahmad-baazmool-hafidhahullaah-on-the-saudi-intervention-in-yemen/

Yemen houses

Domanda: Assalamu ‘aleykum wa rahmatullahi wa barakâtuh. Stimato studioso, che Allah la ricompensi con il bene, desideriamo una risposta schiacciante per chi afferma che la mobilitazione della terra del Tawhîd, che Allah la protegga con la Sunnah, ed il suo allarme per i nostri fratelli di Ahl us-Sunnah nello Yemen siano stati in realtà escogitati ed assistiti da nazioni occidentali, e che a capo vi si trovino gli Stati Uniti! La loro prova è [la recriminazione] che sarebbe stato meglio che gli Stati Arabi – condotti dall’Arabia Saudita – si fossero mobilitati per il conflitto palestinese, perché  Ahl us-Sunnah sa che i capi della Fratellanza Islamica stanno aiutando a “vendere” la Palestina. 

Risposta dello Shaykh (che Allah lo protegga): Innanzitutto deve essere detto a queste persone: Non addentratevi in ciò in cui che non vi riguarda e lasciatelo ai governanti, poiché sono loro a conoscerne i benefici e gli svantaggi.

Dopo di che vi dico: Il loro discorso non è valido da vari punti di vista:

Primo: Dovete sapere che le decisioni politiche, interne ed estere, prese dal Regno dell’Arabia Saudita sono basate sui verdetti della sharî‘ah.

Secondo: Il Regno dell’Arabia Saudita ha contratto trattati e fatto promesse, e li rispetterà come Allah ci ha comandato di fare.

Terzo: Vi dico che infatti l’Arabia Saudita sta aiutando nel conflitto palestinese, e sta prendendo tutte le possibili misure legali per appoggiare i Palestinesi.

Quarto: L’attacco degli Houti nello Yemen da parte dell’Arabia Saudita è un attacco all’Iran ed ai suoi alleati.

Quinto: Il male seminato dagli Houti provoca effetti in tutta la nazione e, di fatto, ha un impatto sull’Islam e [tutta] la sua gente.

Sesto: Se anche fosse che, come affermano, non siamo in grado di combattere gli Ebrei [Israele], vuol forse dire che dovremmo lavarci le mani [di tutto], fare un passo indietro e lasciare che ognuno faccia come vuole?

Settimo: La loro accusa che [questa mobilitazione] sia diretta dall’Occidente è falsa, perché l’interesse delle nazioni occidentali sta nell’attaccare l’Islam e la sua gente, ed assistere i nemici dell’Islam, dai miscredenti Râfidah come gli Houti, ai Takfîri come ISIS, Al-Qaidah e Jabhat an-Nusra. Perciò questa presa di posizione pionieristica da parte di Re Salmân Ibn ‘Abdul-‘Azîz As-Saud, dei suoi fratelli dal Golfo, dei leader africani e di tutti coloro che sono d’accordo con loro ed hanno accettato di aiutarli, è una posizione nobile e in accordo sia con la legge islamica che con la ragione [umana].

Quindi, che Allah li ricompensi con il bene per il loro sostegno dell’Islam e dei Musulmani.

Traduzione a cura di www.alghurabaa.net

Annunci