Nove domande sui Jinn

Domanda n. 1:

E’ corretto ciò che è stato riportato sui jinn, cioè che essi ci vedono (vedono noi esseri umani) da dove noi non li possiamo vedere in questo mondo; tuttavia, nell’aldilà, noi li vedremo da dove non possono vederci?

Shaikh Al-Fawzan (hafidhahullah):

Che essi ci vedano da dove noi non possiamo vederli, è stato citato nel Corano. Allah ha detto: “Esso (cioè Shaytan) e i suoi alleati (cioè i Jinn), vi vedono da dove voi non li vedete” (Surah Al-A’raf: 27). Riguardo l’aldilà, Allah ne sa di più, non sono a conoscenza di nulla che suggerisca questo, cioè che accadrà l’opposto, che li vedremo da dove non possono vederci. Non sono a conoscenza di questo. (altro…)

Annunci

I diritti comuni ai due sposi

Shaikh Muhammad ‘Ali Ferkous (hafidhahullah):

“Tra le conseguenze dell’affetto sincero e della compassione generale provata tra i due sposi, c’è il fatto che ognuno dei due perdoni gli sbagli e gli errori dell’altro, tolleri le sue sviste e il suo impaccio, gli dia conforto nella tristezza e nella sofferenza, lo incoraggi e lo sostenga nelle avversità e nelle prove, lo curi nella malattia e nella vecchiaia, non gli imponga un carico superiore alle sue capacità, (altro…)

Salute e tempo libero

Ibn Al-Jawzi (rahimahullah) ha detto:

“Succede che una persona sia in buona salute ma non abbia il tempo libero, essendo impegnata a guadagnarsi da vivere; o che sia ricca ma non abbia una buona salute.

(altro…)

L’abbandono dei peccati maggiori

Shaikh Ibn Baz (rahimahullah):

“La promessa di Allah di lasciar entrare in Paradiso chi memorizza i bellissimi Nomi di Allah, che chiunque digiuni il Giorno di ‘Ashura espia i peccati commessi l’anno precedente e il digiuno del Giorno di ‘Arafah, sono tutti condizionati dall’abbandono dei Peccati Maggiori.”

Fatawa Ibn Baz 26-80 alifta.net
Traduzione a cura di alghurabaa.net

O sorella in Islam!

“O sorella in Islam, temi Allah! Tu sicuramente Lo incontrerai. E tra le cose che ti saranno chieste, è se hai agito in base ai comandi e alle guide benedette che si trovano nel Libro del Signore di tutte le creature e negli Ahadith del Messaggero (sallaAllahu ‘alayhi wa sallam).”

Shaikh Abdur-Razzaq Ibn Abdul-Muhsin Al-‘Abbad
Da “Un piccolo consiglio e ammonimento per le donne” – pag 47-48
Traduzione a cura di alghurabaa.net