Sapienti

Shuyukh

Abbi fiducia in Allah e chiedi il Suo aiuto

Shaikh Ibn Taymiyyah رحمه الله ha detto:

“Un servo [di Allah] non si affida a se stesso, né si occupa della colpa e delle critiche delle [altre] persone; invece, chiede ad Allah di aiutarlo ad obbedirGli.”

Majmu’ al-Fatawa , vol 4, pag 227
Traduzione a cura di alghurabaa.net

È obbligatorio affiliarsi a uno dei quattro Madhahib?

Per questo dico [che] la verità riguardo alla questione sul seguire un madhab, è l’opinione di molti Muhiqqiqun, cioè: è permesso per un musulmano affiliarsi a uno dei Madhahib; tuttavia non è obbligato a farlo. E’ permesso, per un musulmano, affiliarsi a uno dei madhahib ben noti. E’ permesso, non vi è colpa e non è riprovevole. Ma non è un obbligo per lui. (altro…)

Non seguiamo ciecamente, seguiamo il dalil (prova)

Il Nobile Shaikh Ahmad an-Najmi رحمه الله ha dichiarato:

“Chiunque è daccordo con una persona perché vede che il dalil (prova) è con lui, [egli] non è considerato in accordo con la persona. Piuttosto, è considerato in accordo con il dalil. E questo modo di seguire è permesso”

Ad-Durar An-Najmiyyah pag 374
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Tra i fondamenti della Salafiyyah: fare riferimento ai Sapienti

Tra i fondamenti della Salafiyyah, vi è fare riferimento ai Sapienti ar-Rabbaniyin [1], coloro che sono conosciuti per la Sunnah.

Questo è un fondamento estremamente importante!

Troverete alcune persone che dichiarano la Salafiyyah, eppure denigrano i Sapienti della Sunnah, i Sapienti ar-Rabbaniyin, sia in modo esplicito che in modo discreto.

(altro…)

I seguaci del Faraone erano peggio dei politeisti

La domanda:

I seguaci del Faraone sono considerati politeisti riguardo alla Signoria di Allah, perché seguivano il Faraone nella sua dichiarazione di essere il Signore?

Shaikh Salih al-Fawzan حفظه الله:

Essi erano Mu’attilah (coloro che negano l’esistenza di un Creatore), non erano politeisti. Erano Mu’attilah. Non affermavano l’esistenza del Signore. (altro…)