Sapienti

Shuyukh

Il niqab è un’innovazione saudita?

Parte di esso, è rendere superficiale la preservazione della comunità religiosa. Rendendolo (il niqab) tradizioni, abitudini e stereotipi che hanno perso il tempo e il luogo. E quella solidità sociale che troviamo nella glorificazione dei rituali di Allah, nella preservazione della Shari’ah, nel prendersi cura dei fondamenti, nella protezione delle virtù, rappresenta per loro delle catene nelle quali la società si dimena. [Catene] che sono state messe ai colli della sua gente e nelle loro mani attraverso un cumulo temporale e spaziale, dal cui utero è nata quella solidità. Ed oggi il fatto che la donna copra il suo volto per alcune persone è una deviazione dalla norma umana, un abito estraneo all’islam, imposto da un’epoca in cui le prove testuali sono state contorte per opprimere la donna. E così [il niqab] si è ritrovato solo presso i sauditi. (altro…)

Assapora la dolcezza dell’obbedienza

Shaikh Salih al-‘Usaymi حفظه الله:

“E’ raccomandato che colui che digiuna mangi dei datteri a suhur ed iftar. Perché i datteri sono dolci, tra queste due dolcezze (suhur ed iftar), [egli] assapora la dolcezza dell’obbedienza (adorando Allah).”

Fonte
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Sujud ash-Shukr

L’interrogante:

Come si esegue il sujud ash-Shukr (la prostrazione di gratitudine)?

(altro…)

Questa è la vera libertà!

“Invitare al bene e proibire il male” è una questione estremamente importante! Non fa parte delle questioni banali che gli ipocriti, gli ignoranti, i folli e la gente della deviazione e dei desideri prendono alla leggera.

(altro…)

Sono casalinga, sarò ricompensata?

La domanda:

Sono casalinga e non lavoro; la maggior parte del mio tempo lo trascorro prendendomi cura dei miei figli e di mio marito. E mentre sono in cucina, ascolto il Corano. Sarò ricompensata per questo? (altro…)