Il matrimonio forzato

(Parte N. 20; Pag N. 409)

Domanda 173:

Mio padre ha costretto mia sorella di sedici anni a sposare un uomo che non desiderava [sposare]. Ora [mia sorella] cerca di suicidarsi, dicendo che lei preferisce la morte a quest’uomo. (Pubblicato sulla rivista dell’Università Islamica di Medina).

Risposta:

Questo tipo di matrimonio è Munkar (ciò che è inaccettabile o disapprovato dalla Legge Islamica e dai musulmani sani di mente) ed è invalido in base all’opinione più corretta dei Sapienti. Perché il Profeta صلى الله عليه وسل proibì di dare le donne in sposa, se non con il loro permesso. Egli صلى الله عليه وسلم ci ha informato che il silenzio di una vergine, in risposta alla proposta di matrimonio, è considerato come approvazione o consenso. E’ stato riportato che quando una giovane donna venne dal Profeta صلى الله عليه وسلم per dirgli che suo padre l’aveva data in sposa senza il suo consenso, egli صلى الله عليه وسلم le diede la scelta di rimanere con suo marito oppure di rifiutarlo. Tra le cattive abitudini dei beduini ed altri, vi è il dare in sposa le loro figlie vergini senza il loro consenso. Ritengo che le persone pie possano fungere da intermediario tra le due parti per annullare il contratto di matrimonio. Se riuscissero a farlo, sarebbe meraviglioso; altrimenti dovresti sottoporre questo problema al tribunale che lo risolverà. Ed Allah è Colui che concede il successo!

Shaikh Ibn Baz رحمه الله
www.alifta.net
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Annunci