Le istruzioni di ‘Umar durante la prima notte di Ramadan

Immagine

È stato riferito che la prima notte di Ramadan, ‘Umar – che Allah sia soddisfatto di lui – avrebbe pregato Maghrib, e avrebbe poi detto (alla gente):

Sedetevi. Poi avrebbe fatto un piccolo discorso: In verità il digiuno di questo mese è stato reso obbligatorio su di voi, e alzarsi per la preghiera della notte non è stato reso obbligatorio su di voi, ma quelli tra voi che sono capaci di rimanere alzati per la preghiera dovrebbero farlo, poiché è tra le buone azioni supplementari di cui Allah ci ha detto: così chi non riesce ad rimanere alzato per la preghiera, lasciate che dorma sul suo letto.

E state attenti nel dire: io digiunerò se costui e costui digiunerà e io eseguirò la preghiera della notte, se costui e costui eseguirà per la preghiera. Chiunque digiuna o rimane alzato per la preghiera notturna, deve farlo per Allah. E dovete sapere che siete in preghiera fino a quando siete in attesa di una preghiera.

Ridurre al minimo qualsiasi parola vana o falsa nelle case di Allah (moschee; disse questo due o tre volte). Nessuno di voi digiuni pochi giorni prima del mese [Ramadan] (al fine di evitare di perdere l’inizio del mese; disse questo tre volte). E non digiunate fino a quando vedrete [la luna crescente del nuovo mese] a meno che non sia coperta. Se è nuvoloso, contate [il mese precedente] di 30 giorni. Poi non rompete il vostro digiuno fino a quando vedrete la notte sulle montagne (si è certi che il sole sia tramontato).

‘Abd al-Razzaq Al-San’ani, Al-Musannaf articolo 7748.
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Annunci