La modestia di Asma bint Abu Bakr (radhi Allahu ‘anha)

book-flower-flowers-old-pretty-Favim.com-195331

Asma era sposata con Zubayr Ibn al-Awwam, il cugino del Profeta sallallahu ‘alayhi wa sallam. Era un uomo molto povero, tuttavia Abu Bakr lo conosceva per essere un uomo di grande pietà così, nonostante l’enorme differenza tra le loro situazioni finanziarie, Abu Bakr gli diede in sposa sua figlia. Nelle fasi iniziali del suo matrimonio, Asma dovette affrontare molte difficoltà a causa della loro estrema povertà. Improvvisamente, questa figlia di un ricco mercante si ritrovò a badare agli animali, impastare, macinare, procurarsi l’acqua e a trasportare carichi enormi sulla testa. Ella disse, a proposito della sua situazione: “Quando az-Zubayr mi sposò, non aveva né terra, né ricchezza, né schiavo, nient’altro di simile, se non un cammello col quale prendere l’acqua ed il suo cavallo. Facevo pascolare il suo cavallo, gli fornivo il foraggio, mi prendevo cura di esso e piantavo datteri per il suo cammello. Oltre a questo, facevo pascolare il cammello, prendevo accordi per fornirgli l’acqua, rattoppavo il suo secchio di pelle e impastavo la farina. Non ero molto brava a cuocere il pane, quindi le mie vicine lo cuocevano per me, erano donne sincere. E portavo sulla mia testa noccioli di datteri, dalla terra di Az-Zubayr che il Profeta sallallahu ‘alayhi wa sallam gli aveva donato, ed era ad una distanza di due miglia da Madinah.

Un giorno, mentre portavo i noccioli dei datteri sulla mia testa, mi capitò di incontrare il Messaggero di Allah sallallahu ‘alayhi wa sallam, insieme ad un gruppo dei suoi Compagni. Mi chiamò e disse al cammello di abbassarsi in modo tale che potesse farmi sedere dietro di lui. Ero timida per andare insieme agli uomini e mi ricordai di az-Zubayr e della sua ghirah (ghirah è il senso di orgoglio che ha un uomo e che gli fa provare un senso di dispiacere per le mogli, figlie o sorelle se queste sono viste o sentite da estranei. È questo che rende un uomo protettivo nei confronti delle sue donne) ed egli era un uomo con molta ghirah. Il Messaggero sallallahu ‘alayhi wa sallam capì la mia timidezza e andò via. Arrivai da az-Zubayr e dissi: “Il Messaggero di Allah mi ha incontrato mentre stavo portando i noccioli dei datteri sulla testa e c’era con lui un gruppo dei suoi Compagni. Ha detto al cammello di inginocchiarsi in modo tale che io potessi montare, ma ero timida e mi sono ricordata della tua ghirah.” Riguardo a questo az-Zubayr disse: “Per Allah, il pensiero di te che trasporti i noccioli dei datteri sul capo è un peso peggiore per me che se invece ti portasse (guidasse) lui.”

Ho portato avanti questa vita di difficoltà fino a quando Abu Bakr mi ha inviato una serva che ha preso la responsabilità di prendersi cura del cavallo e mi sentivo come se mi avesse emancipato. “(Riportato in Sahih al-Bukhari (Traduzione Inglese Vol. 7 pag.111 No.151)

Guardate il senso di dignità e la modestia di Asma. Vedete come era timida di fronte agli uomini? Vedete con quanta cura si asteneva da ciò che non faceva piacere al marito? Sapeva che az-Zubayr aveva tanta ghirah, così non ha voluto turbarlo accettando l’offerta di aiuto da parte del Profeta, anche se questo significava dover affrontare delle difficoltà. E che cosa disse az-Zubayr quando sentì parlare di ciò che era successo quel giorno? … ”Per Allah, il pensiero di te che trasporti i noccioli dei datteri sul capo è un peso peggiore per me che se invece ti portasse (guidasse) lui” Quindi, anche se az-Zubayr possedeva tanta ghirah, non voleva provocare disagi a sua moglie. Non è questo il modo in cui il rapporto coniugale dovrebbe essere? Un interesse reciproco, collaborazione e compassione? Asma avrebbe potuto facilmente dire: “Io sono la figlia del nobile Abu Bakr e quindi non dovrei fare questi lavori! ” ma lei non lo fece. Era paziente e rispettosa verso il marito nel corso del suo periodo difficile.

da Abdurrahman.org

Traduzione a cura di alghurabaa.net

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...