Sorridere – da “Al ‘Adab Al Mufrad”

des

250. Jarir disse: “Da quando sono diventato Musulmano, il Messaggero di Allah, che Allah lo benedica e gli conceda la pace, non mi ha mai guardato senza sorridermi.” Il Messaggero di Allah, che Allah lo benedica e gli conceda la pace, disse, “Un uomo tra i migliori di Dhu Yaman entrerà da questa porta, il volto del quale è stato toccato da un angelo”. Poi entrò Jarir. 

251. ‘A’isha disse: “Non ho mai visto il Profeta, che Allah lo benedica e gli conceda la pace, ridere fino a poter vedere la sua ugola. Aveva l’abitudine di sorridere, che Allah lo benedica e gli conceda la pace”. Disse: “Quando vedeva delle nuvole o il vento, si poteva notare l’angoscia sul suo volto.” Disse, “Messaggero di Allah, quando la gente vede le nuvole, gioisce, sperando che ci sia pioggia in esse. Eppure, quando tu le vedi, noto angoscia sul tuo viso”. Egli rispose: ” ‘A’isha, cosa mi assicura che non vi sia un doloroso castigo in esso? Persone sono state punite con il vento. Delle persone hanno visto la punizione e hanno dichiarato,’ Questa è una nuvola di pioggia che sta venendo da noi ‘”.

Al-‘Adab Al-Mufrad – di Imam Al-Bukhari

Traduzione a cura di www.alghurabaa.net

Annunci