E Al-Albani disse, ‘Perdonami se ti ho offeso … ‘ e iniziò a piangere …

flower_57

As-Sadhan disse, “Shaikh Samir az-Zuhairi che fu tra gli studenti dello Shaikh, رحمه الله, disse: ‘un giorno incontrai alcuni ricercatori di conoscenza (tullab el ‘ilm) in Giordania. Come era norma, in questi incontri, lo Shaikh fu menzionato e una persona che era lì iniziò ad attaccarlo a causa della differenza di metodologia [tra i due].

Non vidi alcuna ragione di discutere con quest’uomo dato che, in primo luogo, non fu equo, e in secondo luogo, la sua forte rabbia lo portò oltre i limiti della moderazione. Così gli dissi, ‘Se questa è l’immagine che hai dello Shaikh – e lui non è come tu pensi che sia – allora perchè non gli dai qualche consiglio direttamente, è meglio che maledirlo e calunniarlo’
Egli rispose: ‘Al-Albani non accetta consigli.’
Così dissi, ‘Ci hai provato?’
‘Non l’ho mai visto, ma questo è unanime su di lui,’ disse. Allora mi dissi, ‘Subhanallah! Quest’uomo è stato influenzato a tal punto dai suoi Shuyukh che non ha mai cercato la verità da solo [senza mai] aver incontrato lo Shaikh, pur vivendo nella stessa città e avendo fatto così per anni! ‘

Più tardi, in serata, organizzai un incontro di conoscenza [tenuto] a casa mia, con lo Shaikh e invitai un intero gruppo di ricercatori di conoscenza. [Invitai anche] questa persona che aveva parlato contro lo Shaikh, ma non menzionai nulla allo Shaikh dell’episodio.
La maggior parte della riunione fu monopolizzata da quell’uomo che discusse con lo Shaikh, alzò la voce e si infuriò [con Shaikh Al-Albani], a tal punto che divenne evidente che ero arrabbiato e imbarazzato [per lo Shaikh] . Quando lo Shaikh notò [l’espressione su] il mio volto, si rivolse a me sorridendo e disse, ‘Non ti preoccupare/non prendertela ‘
Wallahi, quel sorriso non lasciò mai il viso dello Shaikh e continuò a rispondergli con prove dal Libro e dalla Sunnah, con grande pazienza e cuore aperto, come era sua abitudine, رحمه الله.

Al termine della riunione, l’uomo si alzò e disse allo Shaikh, ‘ringrazio Allah, il Potente e Maestoso, che sei [già] cambiato e ti ho incontrato dopo questo cambiamento!’
Lo Shaikh disse: ‘Mi hai mai incontrato prima d’ora?’
‘No’, rispose.
Così lo Shaikh indicò uno dei fratelli dalla Siria che lo aveva accompagnato nella [sua chiamata alla] da’wah Salafi, e che era, a quel tempo, ospite dello Shaikh di Amman [Giordania], e disse:

‘Io non sono cambiato. Questo fratello mi ha accompagnato per più di venti anni nella da’wah, e lo sa. Ad ogni modo, possa Allah ricompensarti con il bene, e riguardo a me, ti chiedo di perdonarmi se ti ho offeso in qualche modo. E chiedo ad Allah, il Potente e Maestoso, di perdonarmi se ho offeso qualcheduno dei Musulmani. ‘

Poi iniziò a piangere, رحمه الله.
E allora quella persona [che si arrabbiò con lo Shaikh] non potette far nulla, tranne che piangere ugualmente, e iniziò a baciare la mano e la testa dello Shaikh.
E da allora lo conobbi per non essere altro che un Salafi, seguendo [le prove], amando ed onorando tanto lo Shaikh. ‘

Al-Imam al-Albani, Durus, wa Mawaqif, wa Ibar, di Abdul-Aziz ibn Muhammad Abdullah as-Sadhan, pag. 158-159.
Traduzione a cura di www.alghurabaa.net

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...