Quanti Shayatin entrano in casa con te e mangiano con te?

Egli صلى الله عليه وسلم ha detto: “Quando un uomo entra in casa sua e ricorda Allah عز وجل quando entra e prima di mangiare, lo Shaytan dice (agli altri Shayatin), ‘Non c’è un posto per voi e nemmeno qualcosa da mangiare per voi qui’ “. Chiediamo ad Allah di privarli di questo sempre e di proteggerci tutti da questo.

Lo Shaytan dice, “Non c’è un posto per voi e nemmeno qualcosa da mangiare per voi qui.”. Quando un individuo dice “bismillah” quando entra in casa sua, lo Shaytan dice, “Non c’è un posto per voi e nemmeno qualcosa da mangiare per voi qui.”. E qui, adesso, c’è un punto di beneficio: chi entra in casa? Se non dici “bismillah” chi entra? Quanti entreranno? Uno o due? No! [Lo Shaytan] dice, “lakum لكم” (plurale), per voi. Shaytan non ha detto “lak لك” (singolare), per te. Si riferisce ad un gruppo, non sai quanti, forse venti, trenta. Magari ce ne sono cento alla porta, pronti ad entrare e mangiare. E lo Shaytan dice a loro, “Non c’è un posto per voi e nemmeno qualcosa da mangiare per voi qui.”, quindi quanti ce ne sono?!.

Bisogna prestare attenzione a questo ed essere estremamente diligenti ogni volta, dicendo “bismillah”, così da non farli entrare in casa con te. “Non c’è un posto per voi e nemmeno qualcosa da mangiare per voi qui.”

“Se non cita Allah mentre entra, lo Shaytan dice loro, ‘avete un posto dove stare.’ “. Se non cita Allah mentre entra o prima di mangiare, lo Shaytan dice loro, “avete un posto dove stare e mangiare.”. Se entra in casa, lo Shaytan dice, “avete un posto dove stare.” se [egli] non dice “bismillah”. Se non dice “bismillah” prima di mangiare, lo Shaytan dice, “avete del cibo”.

E’ sufficiente che solo una persona dica “bismillah”? Ad esempio, il capofamiglia entra in casa e dice “bismillah” e i bambini e la moglie vengono dopo di lui, è sufficiente? Anche prima di mangiare, è sufficiente che solo il capofamiglia dica “bismillah”?

Lo Shaytan pensa di poter mangiare e stare con chiunque e, per questo, tutti dovrebbero prestare attenzione e dire “bismillah” quando entrano in casa e prima di mangiare; e questo è nella Sunnah. Una volta, del cibo fu servito di fronte al Profeta صلى الله عليه وسلم, e un ragazzo venne come se fosse stato spinto. Così il Profeta صلى الله عليه وسلم lo mantenne per mano e disse, ‘invero, la mano dello Shaytan era con la mano di questo ragazzo.’. Disse, “Egli (lo Shaytan) è venuto con questo ragazzo pensando di poter mangiare con il ragazzo.” O come citato nel hadith.

Per questo, i genitori hanno una responsabilità enorme nell’educare i bambini a dire “bismillah” quando entrano in casa e prima di mangiare. Così che essi, col permesso di Allah, siano protetti dal condividere con gli Shayatin. Questo perché lo Shaytan condivide con lui nella sua casa, il suo letto, il suo cibo, egli condivide tutte queste cose. E non è protetto se non dicendo “bismillah”. Allah عز وجل ha detto (allo Shaytan):

“Seduci con la tua voce quelli che potrai, riunisci contro di loro i tuoi cavalieri e i tuoi fanti, sii loro socio nelle ricchezze e nella proge­nie, blandiscili con promesse . Le promesse di Satana non sono altro che inganni. Non avrai però nessuna autorità sui Miei servi: il tuo Signore basterà a proteggerli.” [17: 64-65]

Imam bin Sa’adi رحمه الله ha detto, spiegando questo versetto, che [esso] è una prova che lo Shaytan condivide con una persona il suo cibo, la sua famiglia, il suo letto, la sua casa e la sua ricchezza. Condivide con lui queste cose e niente lo protegge da questo se non la ricerca di rifugio [in Allah] e dicendo “bismillah”. Ed egli (Imam bin Sa’adi) رحمه الله ha citato questo hadith insieme al versetto. Ha anche citato, dopo il Suo detto, “Non avrai però nessuna autorità sui Miei servi: il tuo Signore basterà a proteggerli.”, che questi sono coloro che ricordano Allah. Cioè che sono in una fortezza protetta che lo protegge dallo Shaytan il maledetto.

Shaikh ‘Abdur-Razzaq Al-Badr حفظه الله
Fonte
Traduzione a cura di alghurabaa.net