Le donne maledette

Da ‘Abdullah Ibn Mas’ud رضي الله عنه che disse:

“Che Allah maledica le donne che si fanno i tatuaggi o che cercano di essere tatuate, quelle donne che rimuovono i peli del viso o cercano di rimuoverli e quelle donne che creano lo spazio tra i loro denti come forma di abbellimento; coloro che cercano di cambiare la creazione di Allah.”

Questa dichiarazione arrivò a una donna dei Bani Asad chiamata Um Ya’qub e che leggeva il Corano. Venne [da Ibn Mas’ud] e disse: “Cos’è che ti sento dire, che maledici le donne che si fanno tatuare o che cercano di essere tatuate, e coloro che rimuovono i peli del viso e coloro che creano lo spazio tra i denti per bellezza, quelle che cambiano la creazione di Allah?”. ‘Abdullah [Ibn Mas’ud] rispose: “E perché non dovrei maledire coloro che il Messaggero di Allah ha maledetto e coloro che sono citati nel Libro di Allah?”. Ella disse: “Ho letto [il Corano] dall’inizio alla fine e non l’ho visto citato.”. Egli rispose: “Se lo avessi letto veramente [con attenzione], lo avresti trovato; Allah عز وجل ha detto:

“Prendete quello che il Messaggero vi dà e astenetevi da quel che vi nega…” [Corano 59: 7]

Allora la donna disse, “Beh, ho visto parte di questo su tua moglie.” Egli disse, “vai e guardala.” Così [ella] andò dalla moglie di ‘Abdullah ma non vide nulla. Tornò da lui e disse, “non ho visto niente”. Egli disse, “Se avesse fatto una di quelle cose, non sarei più con lei.”

Al-Bukhari e Muslim. Questa traduzione è dalla versione di Muslim.

Punti da notare:

  • Gli insegnamenti del Messaggero di Allah hanno lo stesso peso giuridico degli insegnamenti che si trovano nel Corano, perché il Corano ci ordina di prendere tutto ciò che il Messaggero ci insegna, anche se non è citato in modo specifico nel Corano. Questo respinge la dichiarazione degli eretici che dicono che abbiamo bisogno di seguire solo il Corano.
  • In base al versetto citato, si può anche dire che una sentenza data dal Messaggero di Allah sia nel Corano.
  • Tatuarsi, rimuovere i peli del viso – inclusa la rimozione dei peli delle sopracciglia – e creare uno spazio tra i denti come forma di bellezza, sono severamente proibiti in Islam e sono considerati come peccati maggiori. In un’altra narrazione è citata anche l’estensione dei capelli.
  • I Sapienti hanno citato delle eccezioni per casi in cui una donna soffra di una condizione che le causa la crescita della barba, oppure se la limatura dei denti e la creazione di spazi [tra i denti] siano necessarie per ragioni mediche.
  • Essere maledetto (al-la’nah) significa essere rimosso dalla misericordia di Allah; questo indica che queste pratiche sono dei peccati maggiori.
  • La gente dovrebbe chiedere ad Allah di maledire coloro i quali il Messaggero di Allah ha chiesto di maledire.
  • Le donne possono porre domande a un Sapiente maschio su questioni di religione e possono parlare con loro allo scopo di comprendere la scienza e le sentenze giuridiche.
  • Le mogli che rimangono disobbedienti ad Allah dovrebbero essere divorziate.
  • Una persona che aiuta un’altra persona a commettere peccato, è considerata come un partecipante a quel peccato.

Questi punti sono stati riassunti da Ibn Hajr, Fath Al-Bari e Al-Nawawi, Sharh Sahih Muslim.

[N.d.t] I peli del labbro superiore, si possono rimuovere, secondo l’opinione del Comitato Permanente dell’Arabia Saudita – Fatawa al-Lajnah al-Da’imah, 5/194, 195
Traduzione a cura di alghurabaa.net