Una mattina con i Salaf

È riportato che Imam Al-Awzai رحمه الله disse:

“Durante il tempo del Fajr, o un po’ prima [di esso], i Salaf erano come se [degli] uccelli fossero seduti sulle loro teste: [fermi] concentrati su se stessi [e la loro ‘ibadah]; così tanto, che se anche uno dei loro amici più vicini fosse tornato da loro, dopo averli lasciati, non lo avrebbero notato. Rimanevano in questo stato fino a un po’ prima dell’alba. Dopodiché si incontravano e si sedevano nei circoli [di ‘ilm]. La prima cosa di cui parlavano era riguardo la loro akhirah e cosa ne sarebbe stato di loro. Poi iniziavano i circoli di studio di Corano e Fiqh.

Ibn ‘Asakir, Tarikh Dimishq 35:184, 185.
Traduzione a cura di alghurabaa.net