salaf

Non rimarrò in silenzio

Ibn Tahir al-Maqdisi al-Hafidh ha detto:

“Ho sentito l’Imam, Abu Ismail ‘Abdullah bin Muhammad al-Ansari dire, durante Harah: ‘La spada è stata puntata alla mia nuca cinque volte [ed ogni volta] non mi è stato detto, ‘lascia il tuo madh-hab’, ma mi è stato detto, ‘rimani in silenzio riguardo a coloro che si oppongono a te.’ Così ho detto, ‘non rimarrò in silenzio’. ”

Adab us-Shari’ah 1/207 di Ibn Muflih al-Maqdisi al-Hanbali
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Annunci

Quando un uomo è in piedi in preghiera

‘Abdullah Ibn Mubarak ha detto:

“Ho chiesto a Sufyan ath-Thawri, ‘quando un uomo è in piedi, in preghiera, cosa dovrebbe intendere con la sua recitazione e preghiera?’ Egli ha risposto, ‘dovrebbe intendere che sta supplicando personalmente il suo Signore’. ”

Ta’dhim Qadr Al-Salah vol 1, pag 199
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Come ottenere la conoscenza della Sunnah e della guida del Profeta

Al-‘Allamah Rabi’ Ibn Hadi al-Madkhali حفظه الله ha detto:

“E l’individuo non otterrà la conoscenza della Sunnah e della guida del Profeta صلى الله عليه وسلم e la guida dei Califfi Ben Guidati, tranne impiegando tutti i suoi sforzi imparando questa Sunnah e questa guida, e voltando le sue spalle alle dichiarazioni dei dissenzienti e rinnegati.”

Al-Lubab min Majmu’ Nasa’ih wa Tawjihat ash-Shaikh Rabi’ lish-Shabab, pag 275-279
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Fare le condoglianze ad un miscredente

t1

La domanda:

E’ permesso fare le condoglianze ad un miscredente?

La risposta:

Ogni lode spetta ad Allah, il Signore dei mondi. Che la pace e le benedizioni siano su colui che Allah ha inviato come misericordia per i mondi, sulla sua Famiglia, i suoi Compagni e i suoi Fratelli fino al Giorno della Resurrezione.

E’ permesso fare le condoglianze ai miscredenti in base a quanto riportato da uno dei Salaf (Predecessori) che fece le condoglianze ad un cristiano dicendogli: “Abbi timore di Allah e sii paziente”. (altro…)

Oh Ramadan avvicinati che i cuori sono malati

r1

E’ riportato che Mu’la b. Al-Fadl – che Allah abbia misericordia di lui – abbia detto:

Essi (i Salaf) avevano l’abitudine di supplicare Allah per sei mesi, chiedendoGli di farli arrivare al mese di Ramadan; ed essi supplicavano per sei mesi, che Allah accettasse [il loro digiuno ed altri atti di adorazione eseguiti durante il Ramadan]. Abul-Qasim Al-Asbahani, Al-Targhib wa Al-Tarhib, articolo 1761.  (altro…)