I diritti di Allah non terminano con la fine del Ramadan

Anche se il mese di Ramadan èterminato, i diritti di Allah non terminano se non con la morte.

“… e adora il tuo Signore fin che non ti giunga l’ultima certezza.” [Surah Al-Hijr: 99]

Allah è il Signore del mese di Ramadan, il Signore del mese di Shawwal e il Signore di tutti i mesi dell’anno. Quindi temete Allah in tutti i mesi, preservate il vostro din! Preservate il vostro din! Preservate il vostro din durante tutta la vostra vita! Perché è la vostra risorsa principale con Allah سبحانه وتعالى ed è la vostra salvezza dal Fuoco dell’Inferno. Preservate il vostro din e aggrappatevi ad esso durante tutti i mesi e in qualsiasi momento.

Il mese di Ramadan deve essere seguito ringraziando [Allah], chiedendo perdono e con la felicità per la benevolenza di Allah che ci ha permesso di digiunare e pregare durante questo mese. Quindi siamo felici per questa benedizione e non perché il mese di Ramadan è passato. Piuttosto, siamo felici per aver seguito il mese di Ramadan con la ‘ibadah di Allah. Ecco perché ci rallegriamo!

“Di’ loro che si compiacciano della grazia di Allah e della Sua misericordia, ché ciò è meglio di quello che accumulano.” [Surah Yunus: 58]

State attenti a non lasciarvi andare all’intrattenimento e al gioco. E attenti a non trascurare ed abbandonare l’obbedienza di Allah. Perché lo Shaytan è desideroso di farvi sprecare le vostre [buone] azioni. E vuole cancellare tutte le buone azioni che avete eseguito. Quindi, quando il Ramadan finisce, [Shaytan] attira e seduce alcune persone, diventano liberi e incontrollati come se fossero stati rilasciati dalla prigione. Sono liberi di lasciarsi andare all’intrattenimento e al gioco, alla trascuratezza, alla diminuzione delle preghiere ed altre azioni proibite.

Non sprecate [quelle buone azioni] per le quali avete lavorato duramente, per non diventare “… come colei che disfaceva il suo filato dopo averlo torto a fatica.” [Surah An-Nahl: 92]

Temete Allah o servi di Allah! Preservate le azioni devote per le quali avete lavorato e pentitevi con Allah per le vostre carenze ed errori, perché Allah accetta il pentimento di coloro che si pentono.

Shaikh Salih Al-Fawzan حفظه الله
Fonte
Traduzione a cura di alghurabaa.net