Corano e Sunnah VS Opinioni Personali, Desideri e Logica

nasihah

L’importanza del Corano, della Sunnah e l’utilizzo degli studiosi.

Da Musulmani abbiamo bisogno di imparare l’Islam secondo il Corano, la Sunnah e le spiegazioni dei primi Musulmani, e dobbiamo capire che le regole islamiche/fatawa sono date dagli ‘Ulema. E’ semplicemente impossibile che siano frutto delle nostre opinioni personali, filosofie o anche logica.

Il Corano e la Sunnah sono la nostra fonte perfetta.

Il Corano è la parola di Allah, rivelata al Profeta Muhammad (sallAllahu ‘alayhi wa sallam) tramite l’Angelo Gabriele. La Sunnah è l’insegnamento del Profeta (sallAllahu ‘alayhi wa sallam) dalle sue parole e non è per noi rifiutare o ignorare un hadith perché i nostri desideri personali o pensieri dicono il contrario. Allah ha detto nel Corano: “Il vostro compagno non è traviato, non è in errore; e neppure parla d’impulso: non è che una Rivelazione ispirata.” (Surah An-Najm 53: 2-4).

La Sunnah è basata sulle azioni, parole e approvazioni del Profeta (sallAllahu ‘alayhi wa sallam). Il Profeta (sallAllahu ‘alayhi wa sallam) non ha insegnato nulla che non gli sia stato rivelato da Allah l’Altissimo.

Imam Ahmad, rahimahullah ha detto nel suo lavoro Usul as-Sunnah, che la Sunnah spiega il Corano e non c’è Qiyas nella Sunnah. – Qiyas significa che una persona non può usare il ragionamento analogico della Sunnah.

Sfortunatamente, alcune persone scelgono di ignorare la Sunnah. Trovano varie scuse a causa della loro ignoranza o arroganza, o forse entrambe.

Il Profeta di Allah (sallAllahu ‘alayhi wa sallam) ha detto:
“Mi è stato dato il Corano e qualcosa di simile ad esso, oltre ad esso. Ma verrà un tempo in cui un uomo appoggiato al suo divano dirà ‘seguite solo il Corano, e quello che trovate in esso di ammissibile, prendetelo come lecito, e ciò che trovate di proibito, prendetelo come proibito’. Ma in verità ciò che il Messaggero di Allah ha proibito è ciò che Allah ha proibito” Hadith Autentico (Ahmad, Abu Dawud)

“Chi obbedisce al Messaggero obbedisce ad Allah.” (Surah An-Nisa 4:80)

“No, per il tuo Signore, non saranno credenti finché non ti avranno eletto giudice delle loro discordie e finché non avranno accettato senza recriminare quello che avrai deciso, sottomettendosi completamente.” (Surah An -Nisa 4:65)

“Quando Allah e il Suo Inviato hanno decretato qualcosa, non è bene che il credente o la credente scelgano a modo loro . Chi disobbedisce ad Allah e al Suo Inviato palesemente si travia.” (Surah Al-Ahzab 33:36)

Il Profeta (sallAllahu ‘alayhi wa sallam) ha detto:
“Ho lasciato due cose tra di voi, finché rimarrete aggrappati ad esse non svierete mai. Esse sono il Libro di Allah e la Sunnah del Suo Messaggero” (Al-Muwatta)

L’importanza degli Studiosi.

Narrato da Abdillah Ibn Amr Ibn ‘Aas (radiallahu ‘anhu) che ha detto: Ho sentito il Profeta (sallAllahu ‘alayhi wa sallam) dire: “Allah non toglie la conoscenza portandola via dal cuore dei fedeli, ma si prende la conoscenza togliendo gli ‘Ulama (Studiosi) fino ad avere a mala pena qualche studioso e allora la gente assume leader ignoranti ai quali vengono poste domande e le loro sentenze sono prive di conoscenza, così di conseguenza sviano e guidano gli altri fuori strada.” (Bukhari e Muslim)

Gli studiosi colti che trascorrono i loro giorni e le loro notti sopportando disagi alla ricerca della conoscenza dell’Islam per aiutare l’Ummah. Essi comprendono temi del Din basati non solo su uno o due versetti o hadith, ma con lo scopo di acquisire la conoscenza necessaria per dare risposte e verdetti. – Il hadith sopra citato mostra l’importanza degli studiosi, il fatto che portando via gli studiosi, Allah porta via la conoscenza.

Fratelli e sorelle, Muhammad Ibn Sirin (rahimahullah) disse: “Questa religione è conoscenza quindi state in guardia da chi acquisite la vostra conoscenza”. Un’altra dichiarazione degli studiosi del passato è “Non prendete da un Suhufi (colui che legge i libri e non ha mai studiato sotto la guida degli studiosi), né da un Mushafi (colui che legge il Corano, ma non ha mai studiato le regole di Tajwid o Tafsir sotto la guida degli studiosi).

Le persone che possono dare fatawa sono i noti studiosi di elite, nessun altro. Non è giusto che un individuo venga a dare le proprie opinioni su questioni del Din. Che siano questioni riguardanti la scienza del hadith, tafsir, fiqh o ‘aqidah. Una persona non può limitarsi a negare una materia della sharia solo perché non gli piace. Purtroppo, in questi giorni ci sono individui che citano utilizzando la loro “logica” al fine di dare ciò che in realtà sono i loro desideri personali errati e le loro filosofie.

Dobbiamo guardare alle origini e rispettare le opinioni dei primi Musulmani e gli studiosi dei nostri tempi. Ricordiamo ancora che il Profeta (sallAllahu ‘alayhi wa sallam) ha detto che Allah rimuove la conoscenza, mediante la rimozione degli studiosi. Quando la gente inizia a prendere le proprie decisioni e la comprensione del Din attraverso gli ignoranti che non danno prove o citano [e mostrano] dichiarazioni degli studiosi, allora la nostra fede personale e la stessa Ummah diventano più deboli.

Che Allah ci guidi a ciò che è meglio e ci renda le cose più facili, Amin

Compilato da TurnToIslam.com

Traduzione a cura di alghurabaa.net
Annunci