metodologia

Non perdere il tuo tempo con le persone

Chiedo rifugio in Allah dalla compagnia della gente oziosa! Ho visto molte persone provare con me ciò che è abitudine tra di loro, cioè di farsi visita molto spesso e considerare queste visite come un tipo di servizio; vogliono sedersi con me e chiacchierare, come le persone che parlano di ciò che dice la gente, e non interessa a nessuno, e ciò che potrebbe essere ghibah (maldicenza). (altro…)

Annunci

Rispettate i Sapienti!

Shaikh Rabi’ bin Hadi al-Madkhali حفظه الله ha detto:

“La metodologia della gente dell’innovazione (bid’a) e tra le loro armi, è che [essi] iniziano ad eliminare i Sapienti. Piuttosto, [questa] è una metodologia ebraica massonica: se vuoi eliminare un’ideologia allora elimini i suoi sapienti e personalità. Che Allah vi benedica. Quindi, state alla larga da questa eredità malvagia (degli ebrei massoni) e rispettate i Sapienti.”

[Al-Hath ‘ala al-Mawaddati wal I’tilafi wat-Tahdhiri min al-Furqati wal Ikhtilafi – 1429/12/21]
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Ramadan: il primo punto di riflessione

Shaikh Sulayman ar-Ruhayli حفظه الله:

Il primo punto di riflessione è un punto di contemplazione e questo punto, o servi di Allah, è che l’anno scorso abbiamo accolto il Ramadan e poi lo abbiamo salutato. Poi abbiamo aspettato il Ramadan successivo e lo abbiamo visto lontano ma eccolo qui su di noi e uno di noi dice a se stesso o a suo fratello:

“I giorni sono passati velocemente. Wallah (per Allah), è come se fosse ieri che abbiamo salutato l’ultimo Ramadan ed ecco che oggi iniziamo il Ramadan attuale”

(altro…)

Si può trarre beneficio da un traduttore sconosciuto?

Domanda numero 11:

Qual è la sentenza sul trarre beneficio dai libri dei Sapienti che sono stati tradotti in lingua inglese, eppure il traduttore è sconosciuto o ha degli errori nel manhaj?

(altro…)

L’intenzione sincera quando si narra un hadith

Sulayman Ibn Dawud Al-Abbasiy رحمه الله era un Sapiente devoto ed [Imam] Ahmed رحمه الله diceva di lui, “È adatto per la khilafah”. Egli [cioè Sulayman] diceva, “Può accadere che narro un singolo hadith con un’intenzione sincera, ma quando raggiungo alcune delle sue [parole], la mia intenzione cambia. Quindi, [narrare] un singolo hadith richiede delle intenzioni [sincere].” (altro…)