E quando i Miei servi t’interrogano su di Me…

ebbene io sono vicino
E quando i Miei servi t’interrogano su di Me… ebbene Io sono vicino: rispondo all’invocazione di colui che Mi invoca quando Mi invoca. Che rispondano quindi al Mio richiamo, e che credano in Me, affinché siano ben guidati.

Un beduino chiese al Profeta Muhammad صلى الله عليه وسلم: “Allah è vicino, affinché possiamo parlarGli?”
Allah fece scendere quindi questo versetto:
E quando i Miei servi t’interrogano su di Me… ebbene Io sono vicino

Nel hadith del Profeta صلى الله عليه وسلم si legge:

I cuori sono dei recipienti, certi sono più larghi di altri. O uomini, se implorate Dio, fatelo con il cuore e con sincerità, sarete sicuri che risponderà alla vostra invocazione. Poiché Allah non risponde a un’invocazione fatta da un negligente. Poi Dio comanda ai suoi servi di ascoltarLo, credere in Lui e adorarLo compiendo la preghiera e il digiuno e versando la zakah (elemosina legale). Forse [così facendo] saranno tra i fedeli che si tengono nella buona direzione”.

[Tafsir Ibn Kathir, Surah Al-Baqarah, versetto 186]

Traduzione a cura di www.alghurabaa.net

Fonte: Tafsir surat al Baqara