Può essere un da’i se ha poca conoscenza (islamica)?

masjid

Shaikh Zayd al-Madkhali  رحمه الله

La domanda: l’interrogante dice, “la sua conoscenza è poca e spera di essere un da’i (colui che invita ad Allah) ma ha il timore di commettere errori. Cosa dovrebbe fare?”. 

La risposta: se vuole essere un da’i, egli invita solo a ciò che conosce. Non si fa carico di parlare inutilmente di ciò che non conosce. Non gli è permesso insegnare qualcosa che non conosce. Egli insegna soltanto ciò che conosce con certezza e così diventerà un da’i. Il Profeta sallaAllahu ‘alayhi wa sallam ha detto:

بلغوا عني ولو آية

Trasmetti da me anche solo una ayah
[Bukhari e Muslim]

Quindi se una persona insegna a suo fratello suratul Fatiha, egli diventa un da’i oppure se insegna il significato di La ilaha illa Allah Muhammadur-Rasul Allah egli è un da’i. Ognuno in base alle proprie capacità.

Fonte in Arabo [Audio]
Traduzione a cura di www.alghurabaa.net

Annunci