conoscenza islamica

Il matrimonio non ti impedisce di ricercare la conoscenza

Il Profeta صلى الله عليه وسلم era sposato ed era un Messaggero di Allah صلى الله عليه وسلم.

[Uno dei Compagni] disse: “quanto a me, non mi sposerò mai…” Purtroppo, questo [comportamento] sta iniziando ad apparire tra alcuni giovani e rispettabili musulmani: si astengono dal matrimonio. [Alcuni di loro] dicono, “sono occupato con l’acquisizione della conoscenza [islamica]… il matrimonio ti impedisce la da’wah (chiamata ad Allah)… il matrimonio ti impedisce di ricercare la conoscenza [islamica]… il matrimonio ti tiene lontano dai tuoi fratelli fi-Llah… shaikh ul-Islam non si è sposato e anche tal dei tali non si è sposato… ” Poi trasformano [tutto questo] nella loro religione ed agiscono come se in questo vi fosse un beneficio legislativo. E questo, wallah, è Shaytan che gioca con le menti di alcuni ricercatori di conoscenza.

Il matrimonio non impedisce a nessuno il bene, mai! Piuttosto, fa parte dell’Iman (fede), tra le forme più grandi di Iman.

Chi è in grado di sposarsi, non dovrebbe abbandonare il matrimonio, citando come prova che [egli] è impegnato a fare del bene. Questo supera i limiti, questo è estremismo. Questo si oppone alla via di mezzo della Shari’ah.

Shaikh Sulayman ar-Ruhayli حفظه الله
Fonte
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Tra i fondamenti della Salafiyyah: fare riferimento ai Sapienti

Tra i fondamenti della Salafiyyah, vi è fare riferimento ai Sapienti ar-Rabbaniyin [1], coloro che sono conosciuti per la Sunnah.

Questo è un fondamento estremamente importante!

Troverete alcune persone che dichiarano la Salafiyyah, eppure denigrano i Sapienti della Sunnah, i Sapienti ar-Rabbaniyin, sia in modo esplicito che in modo discreto.

(altro…)

La luce di Allah non viene data ai disobbedienti

L’imam Shafi’i رحمه الله ha detto:

“Mi lamentavo con Waki’i riguardo la debolezza della mia memoria, allora lui mi ordinò di abbandonare la disobbedienza. E mi informò che la conoscenza è luce. E che la luce di Allah non viene data ai disobbedienti”.

Shaikh Ibn Qayyim al-Jawziyyah, dal libro “Al-Jawab al-Kafi”
Traduzione a cura di alghurabaa.net

[1] Studiate la scienza islamica

Il primo argomento riguarda la scienza islamica, cioè la comprensione della legislazione [islamica]. E questa disposizione proviene da un gruppo di Compagni, ‘Umar Ibnul Khattab disse: “Studiate la scienza [islamica]”, raccolto da al-Ajurry nel suo libro “Akhlaq Hamalat al-Quran”. Questo fu anche narrato da ‘Abdullah Ibn Mas’ud e Abi Darda al-Ansari e Mu’adh Ibn Jabal رضي الله عنهم.

(altro…)

Dov’è la conoscenza?

Shaikh Hammad al-Ansari (rahimahullah) ha detto:

“Una volta la scienza era contenuta nei petti, oggi è sugli scaffali.”

Al-Majmu 1/265
Traduzione a cura di alghurabaa.net