Curarsi con il Corano

Shaikh ‘Abdur-Razzaq Al-Badr حفظه الله:

Al-Fudayl Ibn ‘Iyad, dagli Imam dei Tabi’in, trascorse quarant’anni della sua vita ed era conosciuto come uno dei più grandi criminali. Era un bandito. Le caravane lo temevano. Fino a quando ha raggiunto i quarant’anni di età.

Una notte, arrivò ad una casa, come citato in Siyar A’lam al-Nubala e altri. Stava sorvegliando la casa, come era sua abitudine prima di commettere il suo atto criminale. Ad un tratto, mentre sorvegliava la casa, sentì il proprietario della casa che recitava il Corano, Surah al-Hadid. Recitò fino a raggiungere la dichiarazione di Allah سبحانه وتعالى:

“Non è forse giunto, per i credenti, il momento in cui rendere umili i loro cuori nel ricordo di Allah e nella verità che è stata rivelata, e di differenziarsi da quelli che ricevettero la Scrittura in precedenza e che furono tollerati a lungo [da Allah]? I loro cuori si indurirono e molti di loro divennero perversi.” [57: 16]

Fudayl ascoltò e questo verso entrò nel suo cuore! E ne fu influenzato immediatamente, tremendamente. E disse: “Sì”, subito. Rispose alla domanda di Allah, “Non è forse giunto il momento?” con “Sì”! Cioè: è giunto il momento in cui rendere umili i loro cuori nel ricordo di Allah.

E fece un patto con se stesso, che sarebbe emigrato a Mecca e sarebbe rimasto lì devotamente, adorando Allah fino alla morte. Ed andò a Mecca.

Quindi, un verso lo cambiò completamente. Dall’essere un criminale ad un devoto e pio adoratore di Allah. Iniziò subito a prepararsi ed andò a Mecca e vi rimase adorando devotamente Allah fino a quando Allah prese la sua anima.

Ed è a Mecca che Sapienti e Sapienti di Hadith vengono e la conoscenza viene acquisita da loro. E la scienza del Fiqh (giurisprudenza) è acquisita da loro e gli ahadith (narrazioni profetiche) sono memorizzate da loro. Non aprirete un libro di Tafsir o di Fiqh o di Ahadith o altri libri, se non per trovarci eccezionali narrazioni o dichiarazioni di questo Imam. “Imam Fudayl Ibn ‘Iyad ha detto” رحمه الله

Un verso ha cambiato la sua vita!

Quindi, è obbligatorio che una persona rifletta sul suo malessere e i suoi problemi. Ed inizi a curarsi con il Corano.

Ad esempio, se una persona è messa alla prova. Alcune persone si lamentano della difficoltà nell’abbassare lo sguardo. Si trova alla ricerca di opportunità per guardare le donne. Può andare intenzionalmente in posti dove ci sono donne, solo per guardarle. Ed è messo alla prova con questo. Si trova a lottare nel cercare di liberarsene. Cura te stesso con il verso:

“Di’ ai credenti di abbassare il loro sguardo e di essere casti. Ciò è più puro per loro. Allah ben conosce quello che fanno.” [24: 30]

Una persona dovrebbe ripeterlo e rifletterci su, allo scopo che raggiunga il suo cuore. E se entra il suo cuore, ha ottenuto la cura.

Tutti i problemi hanno origine dal fatto che il Corano non entra nel cuore. Egli (la persona) dovrebbe iniziare lottando contro se stesso, per far si che il Corano raggiunga il suo cuore.

Fonte
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Annunci