Ascolta e obbedisci!

In Islam, i governatori hanno un ruolo straordinario, poiché non è possibile, per il benessere delle persone, essere eretti se non attraverso coloro che governano. E la condizione delle persone non sarà corretta eccetto attraverso la Jama’ah. E la condizione della Jama’ah non sarà corretta se non attraverso un Imam. E la condizione dell’Imam non sarà corretta se non attraverso l’ascolto e l‘obbedienza di tutto ciò che non è disobbedienza ad Allah سبحانه وتعالى.

Ecco perché il Profeta صلى الله عليه وسلم ha detto: “e ascoltate e obbedite anche se uno schiavo fosse posto in autorità su di voi”. SubhanAllah fratelli, “anche se uno schiavo fosse posto in autorità su di voi”. Perché il Profeta صلى الله عليه وسلم ha detto “anche se uno schiavo fosse posto in autorità su di voi”? Cioè che [lo schiavo] è proprietà di qualcuno. Poiché le persone, naturalmente, non sono contente di avere uno schiavo che li governi; qualcuno che è di proprietà di qualcuno. E’ come se il il Profeta صلى الله عليه وسلم avesse detto loro, anche se qualcuno che non vi piace, fosse posto in autorità su di voi.

Dal momento che ha autorità su di voi, ascoltatelo e obbedite in tutto ciò che non è disobbedienza ad Allah سبحانه وتعالى. Il Profeta صلى الله عليه وسلم ha rafforzato questa questione molto accuratamente. Il Profeta صلى الله عليه وسلم ha detto: “Spetta al musulmano ascoltare e obbedire in ciò che gli piace e non, fin quando non gli sia ordinata la disobbedienza”. Se gli è ordinata la disobbedienza, allora non c’è né ascolto né obbedienza. Questa è la via di mezzo con cui è venuto il Profeta صلى الله عليه وسلم. Noi ascoltiamo e obbediamo coloro che ci governano in ciò che ci piace e non, tranne se ci ordinano la disobbedienza. Se ci viene ordinato di disobbedire, allora non c’è ascolto né obbedienza alla disobbedienza. Per questo il Profeta صلى الله عليه وسلم ha detto: “Sta a voi obbedire ed ascoltare in tempi difficili e facili, in ciò che vi piace e in ciò che non vi piace, anche se viene data preferenza a qualcun altro invece che voi; questo significa che sta a voi ascoltare e obbedire quando lo Stato è in una situazione di tranquillità; sta a voi ascoltare e obbedire quando lo Stato è in una situazione di difficoltà, “in ciò che vi piace e in ciò che non vi piace, anche quando si dà preferenza ad altri che voi”. Anche se vedete che è stata data preferenza ad altri che voi in qualcosa che meritavate; sta a voi ascoltare e obbedire.

Il Profeta صلى الله عليه وسلم ha detto: “Ci saranno coloro in autorità su di voi e non seguiranno la mia Sunnah e non seguiranno la mia guida. Alcuni dei loro uomini avranno cuori di diavoli in un corpo umano”. Chi ha dato questa descrizione? Il Profeta صلى الله عليه وسلم. Narrato da Imam Muslim, attraverso molte trasmissioni, che si rafforzano l’una con l’altra. Non c’è dubbio sulla sua autenticità. Il Profeta صلى الله عليه وسلم ha descritto che: “Ci saranno coloro in autorità su di voi, leaders. Non seguiranno la mia guida, non seguiranno la mia Sunnah”. Questa è la loro condizione. Qual è la condizione dei loro consiglieri? Egli ha detto: “alcuni dei loro uomini avranno cuori di diavoli in un corpo umano”. L’immagine è quella di un uomo ma il cuore è il cuore di uno Shaytan! E cerchiamo rifugio in Allah da questa condizione! Hudhayfah disse al Profeta صلى الله عليه وسلم: “Cosa mi ordini di fare, O Messaggero di Allah, se dovessi vivere fino a vedere questo?” Egli disse: “Dovrai ascoltare e obbedire anche se ti colpirà sulla schiena e si prenderà la tua ricchezza, anche allora ascolta e obbedisci”.

Qui fratelli, c’è qualcosa di veramente importante, il detto del Profeta صلى الله عليه وسلم, “anche se ti colpirà sulla schiena e si prenderà la tua ricchezza”; ciò che si intende con questo è che, anche se sei convinto della sua oppressione, tuttavia egli è un musulmano e ti opprime, allora non c’è dubbio. Ne sei convinto e nonostante ciò, ascolta e obbedisci. Questo è quello che il Profeta صلى الله عليه وسلم ha detto. SubhanAllah, è come se il Profeta صلى الله عليه وسلم stesse affrontando le situazioni attuali delle persone.

Un uomo si alzò, così come narrato in Sahih Muslim, e disse: “O Messaggero di Allah, cosa dici se i leaders in autorità su di noi, ci chiedono i loro diritti e ci negano i nostri?” Vogliono che ascoltiamo e obbediamo ma non ci danno i nostri diritti. Così il Profeta صلى الله عليه وسلم si voltò e non rispose. L’uomo si alzò e chiese una seconda volta e il Profeta صلى الله عليه وسلم si voltò e non rispose. L’uomo si alzò e chiese per la terza volta. I Sapienti dicono che il Profeta صلى الله عليه وسلم si voltò per attirare l’attenzione della gente. Cos’è questo argomento che ha fatto voltare il Profeta صلى الله عليه وسلم? La terza volta, l’attenzione delle persone era stata ottenuta e il Profeta صلى الله عليه وسلم disse: “Ascolta e obbedisci”. Introdusse una regola, o fratelli, e dico che è una regola d’oro per la vita: “Essi sono responsabili solamente dei loro doveri e voi dei vostri”. O fratelli, qual è la causa dei problemi delle persone? E’ che le persone si preoccupano di ciò che non li riguarda. Una causa della miseria delle persone è che si preoccupano di ciò che non li riguarda. Vuole porsi nella stessa posizione dei Sapienti, nella stessa posizione dei governatori, nella stessa posizione dei ricchi, vuole essere presente in tutto! E questo danneggia le persone. Tuttavia, il Profeta صلى الله عليه وسلم ci ha dato una regola: “Sono responsabili solo dei doveri posti su di loro”. E dovranno risponderne! “E voi per i vostri doveri”, e dovrete risponderne. O tu che sei intelligente, preoccupati di ciò di cui dovrai rispondere, preoccupati di ciò che ti riguarda, occupati di ciò di cui sei capace, e non lasciarti coinvolgere da cose di cui non sei capace.

Shaikh Sulayman ar-Ruhayli حفظه الله
Fonte
Traduzione a cura di alghurabaa.net