credo

Ascolta e obbedisci!

In Islam, i governatori hanno un ruolo straordinario, poiché non è possibile, per il benessere delle persone, essere eretti se non attraverso coloro che governano. E la condizione delle persone non sarà corretta eccetto attraverso la Jama’ah. E la condizione della Jama’ah non sarà corretta se non attraverso un Imam. E la condizione dell’Imam non sarà corretta se non attraverso l’ascolto e l‘obbedienza di tutto ciò che non è disobbedienza ad Allah سبحانه وتعالى.

(altro…)

Annunci

[4] Studiate il Corano

Il primo argomento >>>

Il secondo argomento >>>

Il terzo argomento >>>

Il quarto argomento riguarda il Corano.

E’ narrato nel Musnad di Ahmad, con una catena di narrazione Hasan (buona), dal hadith di ‘Abdurahman Ibn Shibl رضي الله عنه che il Profeta صلى الله عليه وسلم disse, “Studiate il Corano”. E lo stesso significato fu narrato da altri Compagni con parole diverse, ma l’essenza delle loro narrazioni è un comando di imparare il Corano. Ed è il Libro di Allah che Egli mandò al Suo Messaggero Muhammad صلى الله عليه وسلم. Di conseguenza, lo studio del Corano protegge l’ideologia, perché il Corano è guida.

(altro…)

I tipi di Riddah (apostasia)

La domanda:

Si dice che riddah (apostasia) possa essere commessa sia con le parole che con le azioni. Spero che mi possiate spiegare i tipi di Riddah dal punto di vista verbale, pratico e dottrinale.

(altro…)

Il Tawhid non è solo credere nell’esistenza di Allah

Alcune persone credono che il Tawhid sia solo affermare l’esistenza di Allah e che questo sia l’Iman (fede). Fino a sostenere che l’Iman legiferato sia solo credere nell’esistenza di Allah سبحانه وتعالى. E alcuni di loro sono autori di libri nei quali hanno raccolto articoli, “al-‘Ilm yad’u ila al’Iman” e vi è il libro “Allah Yatajallah Fi ‘Asr al-‘Ilm”. In realtà, questo è un annebbiamento tremendo ed è pericoloso.

(altro…)

Una lezione importante dalla vita di Ibn Taymiyyah e il suo studente

Shaikh Rabi ibn Hadi al-Madkhali حفظه الله ha detto:

“Ibn Taymiyyah ed Ibn al-Qayyim رحمهما الله hanno vissuto in un paese governato dai re, e nonostante il paese fosse deviato nel suo credo, adorazione e leggi, essi non hanno mai attaccato i governatori con le loro spade; piuttosto, essi hanno combattuto i Mongoli sotto la bandiera del loro paese.”

Majmu Kutub wa Rasa’il wa Fatawa Shaikh Rabi al-Madkhali vol 14, pag 185
Traduzione a cura di alghurabaa.net