settedeviate

La posizione dei Musulmani sugli Ordini Sufi

P1000855_Naqshbandi_Sufis(1)

Seconda domanda della Fatwa n. 9772

D 2: Attualmente ci sono molti Ordini Sufi, come i Sufi degli Al-Shadhiliyyah, Al-Ibrahimiyyah, Al-Qadianiyyah, ecc.  Qual è la posizione dell’Islam riguardo a questi Firaq (Ordini Sufi)? Qual è il nostro dovere da Musulmani nei confronti di questi Ordini e delle idee promulgate dai loro seguaci che diffamano l’Islam?  (altro…)

Annunci

Il Profeta nominò ‘Ali come khalifah?

distorted_


Shaikh Salih Al-Fawzan

Questa opinione non è nota tra nessun gruppo Musulmano, a parte gli Shi’ah, ed è una visione falsa che non ha alcun fondamento negli ahadith che sono stati dimostrati dal Messaggero di Allah (pace e benedizioni di Allah su di lui). Al contrario, una grande quantità di dati disponibili dimostrano che il khalifah dopo il Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui) sia stato Abu Bakr al-Siddiq (che Allah si compiaccia di lui e di tutti i Compagni del Profeta, pace e benedizioni di Allah su di lui)). Ma il Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui) non lo affermò chiaramente e non lo nominò, in ogni senso definitivo, anzi gli diede dei comandi che lo indicano, quando gli disse di condurre il popolo in preghiera, quando lui (il Profeta – pace e benedizioni di Allah su di lui) si ammalò, e quando gli parlò della leadership della comunità Musulmana dopo la sua morte, dicendo: “Allah e i credenti accetteranno solo Abu Bakr”. Qui i Sahabah (che Allah si compiaccia di loro) diedero la loro alleanza (bay’ah) ad Abu Bakr e furono unanimi sul fatto che Abu Bakr fosse il migliore tra di loro. È stato riferito nel hadith di Ibn ‘Umar (che Allah si compiaccia di lui) che i Sahabah (che Allah si compiaccia di loro) dicevano, durante la vita del Profeta: “Il migliore di questa Ummah, dopo il suo Profeta è Abu Bakr, poi ‘Umar, poi ‘Uthman” e il Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui) lo approvò. Quanto riportato da Mutawatir da ‘Ali (che Allah si compiaccia di lui) dimostra che egli aveva l’abitudine di dire: “Il migliore di questa Ummah, dopo il suo Profeta è Abu Bakr e poi ‘Umar” Ed egli (che Allah si compiaccia di lui) diceva, “Non vi è nessuno che sia portato a me e che mi preferisca a loro, e che io non frusti come punizione per aver detto bugie.” Egli non ha mai dichiarato di essere il migliore di questa Ummah, o che il Messaggero di Allah (pace e benedizioni di Allah siano su di lui) lo avesse nominato khalifah. Non ha mai detto che i Sahabah (che Allah si compiaccia di loro) lo avessero offeso e lo avessero sottratto dei suoi diritti. Quando Fatimah (che Allah si compiaccia di lei) morì, egli diede un secondo pegno di alleanza (bay’ah) ad Abu Bakr, come conferma del suo impegno precedente e per dimostrare al popolo che era con la Jama’ah (il gruppo principale di Musulmani) e che non aveva riserve nel suo cuore nell’offrire la sua alleanza ad Abu Bakr (che Allah si compiaccia di tutti loro). Quando ‘Umar fu accoltellato, nominò sei tra coloro ai quali il Profeta (pace e benedizioni di Allah su di lui) aveva garantito il Paradiso, così da nominare uno di loro come successore di ‘Umar, tra questi sei vi era ‘Ali, che non denunciò mai ‘Umar, durante la sua vita o dopo la sua morte. (altro…)