Chiedere il permesso alla prima moglie per risposarsi (???)

large

Shaikh Muhammad ‘Umar Bazmul, docente presso l’Università “Umm Al-Qura” di Mecca.

Non è una condizione necessaria, per sposare una seconda moglie, quella di informare di un matrimonio già esistente. Tuttavia, dalle buone maniere della convivenza, e dalle regole del cooperare in cose buone, ella dovrebbe esserne informata. Non sto dicendo che un uomo debba chiedere l’autorizzazione di sua moglie (per sposare una seconda moglie), ma deve essere informata. 

E l’uomo deve temere Allah, il Glorificato e l’Eccelso, riguardo alla sua prima moglie e deve agire con giustizia fra di loro. Il Messaggero (sallaAllahu ‘alayhi wa sallam) disse che un uomo, nel Giorno del Giudizio Universale, avrà un lato del suo volto pendente verso il basso (paralizzato), a causa della [sua] mancanza di giustizia tra le sue mogli. [Abu Dawud n. 2128 – Narrato da Abu Hurairah (radhiAllahu ‘anhu)]

Quindi, si consiglia di temere Allah, il Glorificato e l’Eccelso, per quanto riguarda la prima moglie, ed essere certi di agire giustamente fra di loro.

Il matrimonio con la seconda moglie è valido, anche se egli non ha informato la prima moglie, o messo a conoscenza la seconda moglie. Ma secondo le buone maniere e la cooperazione reciproca sui buoni affari, dovrebbe metterla al corrente, e Allah ne sa di più.

FONTE

Tradotto in esclusiva per www.bakkah.net da una cassetta registrata con la conoscenza e l’autorizzazione dello Shaikh, file numero. AAMB016, datato 1423/6/25.

_____________________________________

L’accettazione della prima moglie non è una condizione per colui che vuole sposarne un’altra

Domanda:

Non vi è dubbio che in Islam sia permesso avere più mogli, ma è necessario per il marito chiedere l’accettazione della sua prima moglie, prima di sposare la seconda?

Risposta:

Non è obbligatorio per il marito, quando desidera sposarsi una seconda volta, ottenere prima l’accettazione della prima moglie, ma si tratta di avere un carattere nobile e avere buone relazioni per placare qualsiasi dolore che le donne naturalmente provano in tali situazioni. Tale obiettivo può essere ottenuto con un sorriso, salutandola calorosamente e parlandole gentilmente, e con il denaro che ci si può permettere di usare, se la sua accettazione lo richiede.

Il Comitato Permanente – Alifta
Fatawa Islamiyyah, volume 5, pagina 353

Traduzione a cura di alghurabaa.net

Annunci