Le regole della macellazione

p1

Shaikh Muhammad bin Salih Al-‘Uthaymin
Fonte: Talkhis Ahkam-ul-Udhiyah wadh-Dhakat

Ci sono delle regole che bisogna rispettare quando si macella un animale da sacrificare. Ad ogni modo, queste regole non condizionano la validità di un sacrificio. Quindi il sacrificio è ancora valido anche in assenza di esse. Tra queste regole:

1. Egli dovrebbe posizionarsi con l’animale in direzione della Qiblah al momento della macellazione.

2. Deve macellare l’animale con buone maniere, vale a dire velocemente e passando con decisione una lama ben affilata nella zona del collo.

Alcuni studiosi sono dell’opinione che questa regola sia obbligatoria in base al detto del Profeta: “In verità Allah ha prescritto competenza in tutto. Quindi quando uccidete, uccidete con competenza. E quando sacrificate, sacrificate con competenza. Ognuno di voi dovrebbe affilare la sua lama in modo da diminuire il dolore inflitto all’animale che si sta offrendo in sacrificio.” [Riportato da Muslim]

Questa è l’opinione corretta.

3. La macellazione di un cammello deve essere eseguita tagliando nella parte appena sotto il collo e sopra il petto. Questa è conosciuta come nahr. Per tutti gli altri tipi di animali, si deve tagliare il collo.

Un cammello deve essere sacrificato mentre è in piedi e con la sua zampa anteriore sinistra legata. Se questo è difficile, il cammello può essere sacrificato mettendolo in ginocchio.

Tutti gli altri [tipi di] animali, devono essere sacrificati mentre sono stesi sul loro lato sinistro. Ad ogni modo, se la persona che sacrifica l’animale è mancina, può far stendere l’animale sul suo lato destro così da poter usare la sua mano sinistra. Tutto questo purché faciliti l’animale e sia più conveniente per la persona che effettua il sacrificio.

Inoltre, è prescritto che la persona che esegue il sacrificio poni il suo piede sul collare dell’animale per avere un controllo migliore. Riguardo al far inginocchiare l’animale e legare le sue zampe, non c’è fondamento per questo nella Sunnah. Alcuni studiosi hanno spiegato che una delle ragioni per le quali le zampe non dovrebbero essere legate è che il deflusso di sangue può aumentare a causa del movimento costante e dell’instabilità dell’animale.

4. La gola e l’esofago dell’animale dovrebbero essere tagliati insieme alle vene giugulari. Per saperne di più, fate riferimento alle otto condizioni del sacrificio.

5. La lama dovrebbe essere nascosta dalla vista dell’animale al momento dell’affilatura. Questo vuol dire che l’animale non dovrebbe vedere la lama fino al momento dell’effettiva macellazione.

6. Uno (la persona che effettua il sacrificio) dovrebbe glorificare Allah (dicendo ‘Allahu Akbar’) dopo aver menzionato il Suo Nome (dicendo ‘Bismillah’) quando si effettua il sacrificio.

7. Uno dovrebbe citare il nome della persona per la quale si sta offrendo il sacrificio (udhiyah) o ‘aqiqah dopo aver menzionato il Nome di Allah e averLo glorificato. Egli dovrebbe anche chiedere ad Allah di accettarlo da lui.

Quindi, ad esempio, egli dovrebbe dire: “Bismillah, Allahu Akbar. O Allah, questo proviene da Te ed è per Te da parte mia” se sta eseguendo il sacrificio per se stesso oppure “… da parte di tale [persona]” se il sacrificio è eseguito per conto di qualcun altro. Ed egli dovrebbe dire: “O Allah accettalo da parte mia” se sta eseguendo il sacrificio per se stesso oppure “… accettalo da tale [persona]” se il sacrificio è eseguito per conto di qualcun altro.

Traduzione a cura di alghurabaa.net

Annunci