Il Ramadan per i diabetici

L’interrogante:

Qual è il suo consiglio Shaikh, per coloro che sono diabetici?

Shaikh Abdul-Aziz Bin Baz (rahimahullah): 

Questo è simile a ciò che è stato citato in precedenza. Se la malattia ha effetti negativi su di loro e non sono in grado di digiunare (a causa di questa malattia), e il digiuno li potrebbe nuocere facendo aumentare il loro malessere, causando una forte debolezza e impedendo loro di guarire; essi possono rompere il loro digiuno. Ma se è [una cosa] normale, cioè se la malattia ha effetti simili su di loro, che stiano digiunando o meno, e non ha effetti negativi su di essi, allora è obbligatorio per loro digiunare. Perché in questo caso la malattia è normale e il digiuno non li nuoce. Quindi, in questa situazione, egli è simile alla persona anziana che non è affetta da nessun male durante il digiuno.

L’interrogante:

BarakaALlahu fikum.  E nel caso in cui avesse bisogno di medicine, come un iniezione o qualcosa di simile?

Shaikh Abdul-Aziz Bin Baz:

Se si tratta di mangiare, allora no. Mangiare, ingerire medicine e bere, invalidano il digiuno. Riguardo alle iniezioni nei muscoli o all’inalare medicine nei polmoni per ridurre l’asma, e cose simili, allora non vi è nulla di male in questo. In base a ciò in cui crediamo. Il nostro verdetto è che queste cose non sono considerate cibo o bevande; si tratta piuttosto di trattamenti e medicine.

Fonte
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Annunci