L’Islam è adatto ad ogni epoca, luogo e condizione

Allah dice:

لِمَن شَاءَ مِنكُمْ أَن يَسْتَقِيمَ

“Per chi di voi voglia seguire la Retta Via.” [Surah at-Takwir: 28]

Qui, è usato il termine اِسْتِقَامَة (istiqāmah) che significa “moderazione”. E non c’è nulla di più moderato o giusto della giustizia che si trova nella religione legiferata da Allah. Le legislazioni precedenti erano adatte alle nazioni precedenti, adatte alla loro epoca, luogo e circostanze. Allo stesso modo, dopo la missione del Messaggero Muhammad صلى الله عليه وسلم, la legislazione che egli ha portato è adatta e applicabile per coloro i quali è stato mandato – tutti, dall’inizio della sua missione fino alla fine di questo mondo.

C’è un detto molto conosciuto nella nostra religione: la religione dell’Islam è adatta e assicura il benessere in ogni epoca, luogo e condizione. Quando le persone si attengono ad essa, Allah corregge le condizioni della creazione.

Considerate [il fatto] che ciò che è richiesto è che una persona preghi in piedi. Se non è in grado di stare in piedi, allora può sedersi, se non è in grado di sedersi, può pregare sdraiato. In questo modo, la religione è adatta e applicabile facilmente – e graduale – in base alle condizioni di ogni singolo individuo. Questa religione è adatta ad ogni epoca, luogo e condizione. Allo stesso modo, una persona che esegue l’abluzione per pregare, può usare l’acqua se è in grado e se ne ha. Altrimenti, può usare il terreno pulito o addirittura pregare senza eseguire l’abluzione. Questo perché tutta la legislazione religiosa di Allah è basata sulla moderazione e la giustizia. In essa non c’è ingiustizia, discriminazione, oppressione, rigidità o difficoltà . Per questa ragione, Allah si riferisce ad essa come “la Retta Via”. Il modo lodevole di seguire la religione di Allah.

L’opposto di questa istiqāmah, questa moderazione o “rettilineità” è la deviazione – la deviazione verso l’estremismo e l’intolleranza o la deviazione verso la negligenza e il lassismo. Così le persone seguono tre sentieri diversi riguardo alla religione di Allah: 1) la via dell’estremismo, intolleranza o stravaganza; 2) la via della negligenza e trascuratezza, e 3) la via della moderazione tra i due estremi. Questa terza via è “la Retta Via”,

Quanto alla prima e seconda via, estremismo e negligenza, entrambi conducono alla distruzione. Distruggono i loro seguaci con l’eccesso o la negligenza. Ad esempio il Profeta صلى الله عليه وسلم proibì alle persone di andare agli estremi dell’intolleranza e della durezza, egli disse:

“Quelli duri sono distrutti, quelli duri sono distrutti, quelli duri sono distrutti.” [1]

La durezza porta difficoltà e fa sì che le persone abbandonino la religione di Allah عزّ وجلّ. L’altra estremità, quella della negligenza e della trascuratezza, è stata anch’essa criticata. Allah dice, descrivendo gli ipocriti:

“Quando si levano per l’orazione lo fanno con pigrizia e ostentazione nei confronti della gente, a malapena si ricordano di Allah.” [Surah an-Nisa: 142]

La religione di Allah è una religione di moderazione, tra l’estremismo e la negligenza, ed è per questo che Allah dice:

“Per chi di voi voglia seguire la Retta Via.”

Chiunque segue questa via, che non devii a destra o a sinistra. Dovrebbe rimanere sempre dritto sulla sua religione.

Quanto a questa “rettilineità” che si riferisce al comportamento con il Creatore – cioè di adorare solo Lui – essa si riferisce anche al comportamento di un individuo con la Sua creazione. Quindi il tuo comportamento con le persone, dovrebbe essere tra questi due estremi. Non duro, intollerante e eccessivamente severo; né essere negligente o comportarsi come inferiore o debole. Piuttosto, comportati con serietà e bontà nei confronti degli altri.

Alcuni Sapienti davano consigli ai giudici, di essere buoni ma senza debolezza, forti ma senza durezza. La bontà e la gentilezza di una persona non dovrebbero portarlo ad essere debole, così come la forza non dovrebbe portarlo a comportarsi in modo duro con gli altri. Piuttosto, una persona dovrebbe essere buona ma non debole, forte ma senza durezza così che possa raggiungere la moderazione in tutti i suoi affari. Trovate che alcune persone si comportano sempre in modo duro, inflessibile o conflittuale come se fossero sopra di tutti. Questo è sbagliato. Altri, invece, li vedi tra le persone come se fossero inutili, così umili da sminuire se stessi. Si comportano in modo totalmente indifferente o come se non avessero dignità. Anche questo è sbagliato.

Le persone dovrebbero essere tra i due estremi, come lo era la guida e il carattere del Profeta صلى الله عليه وسلم. Egli era duro in situazioni che lo richiedevano, gentile quando la gentilezza era appropriata. Quindi, dovremmo provare a comportarci in modo serio e determinato con gli altri ma anche con bontà e misericordia.

Note:

[1] Muslim

Imam an-Nawawi, nella sua spiegazione del Sahih Muslim, ha spiegato la parola araba nel hadith المُتَنَطِّعُوْن (al-Mutanaṭṭi’ūn), che significa, “gli estremisti che vanno oltre i limiti nelle loro dichiarazioni e azioni.” In un altro hadith raccolto da Muslim, il Profeta صلى الله عليه وسلم ha detto:

“In verità Allah è gentile e ama la gentilezza. Dà per la gentilezza ciò che non dà per la durezza.”

“Spiegazione di Surah at-Takwir” di Shaikh Ibn al-‘Uthaymin رحمه الله
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Annunci