Pronunciare l’intenzione (niyyah) di digiunare

L’interrogante:

Nobile Shaikh, Umm Mus’ab chiede: “è permesso pronunciare l’intenzione (niyyah) per il digiuno obbligatorio o per la preghiera volontaria?”.

Shaikh Ibn Al-‘Uthaymin رحمه الله:

Pronunciare ad alta voce l’intenzione è un’innovazione (bid’ah) in tutti gli atti di adorazione (‘ibadat). Quindi una persona non dovrebbe dire “intendo fare il wudhu'” quando fa il wudhu’. E non dovrebbe dire “intendo pregare” quando sta per pregare. O dire “intendo dare sadaqah” quando sta dando la sadaqah. E non dovrebbe dire “intendo digiunare” per digiunare o dire “intendo eseguire il Hajj” quando esegue il Hajj. Il Profeta صلى الله عليه وسلم non ha detto di pronunciare l’intenzione ad alta voce per gli atti di adorazione.

Perché pronunci l’intenzione? L’intenzione non è nel cuore? Allah عز وجل non dice, “In verità siamo stati Noi ad aver creato l’uomo e conosciamo ciò che gli sussurra l’animo suo.” ? [50: 16]. Allah conosce la tua intenzione. Come puoi avere più conoscenza del tuo Signore di ciò che intendi?

Uno potrebbe dire che lo fa per dimostrare sincerità verso Allah (ikhlas). Noi diciamo (in risposta): anche la sincerità (ikhlas) è nel cuore.

Fonte
Traduzione a cura di alghurabaa.net