Ogni setta loda se stessa

Wonderful-Pink-Flower-In-Water-Beautiful-Wallpaper

Ognuno nel (proprio) gruppo dichiarava di essere tra coloro che sarebbero stati salvati. Così Allah li dichiarò bugiardi dicendo : “Portatene una prova, se siete veritieri” [Surah Al-Baqarah :111]

Poi Egli chiarisce ciò che è corretto, dicendo: “Invece coloro che sottomettono ad Allah il loro volto e compiono il bene, avranno la ricompensa presso il loro Signore…” [Surah Al-Baqarah :112] 

~la spiegazione~

Tra gli aspetti della gente nei Giorni dell’ Ignoranza vi è quello in cui ogni setta tra di loro dichiarava di essere nel giusto e tutti gli altri nello sbaglio. Questo accadeva tra gli Ebrei e i Cristiani ed altri come loro, infatti dicevano:
“Non entreranno nel Paradiso altri che i giudei e i nazareni”
[Surah Al-Baqarah :111]

Essi limitavano l’entrata in Paradiso solo agli Ebrei e ai Cristiani.

Simili a loro sono le sette deviate – ogni setta dichiara di essere nel giusto e pensa che tutti gli altri seguino il falso. Ognuna di esse dichiara di essere tra i “salvati”, riguardo ai quali il Profeta sallAllahu ‘alayhi wa sallam parlò quando disse: « La mia Ummah si dividerà in settantatre sette – tutte nel Fuoco dell’ Inferno eccetto una. ». Ad ogni modo, il Messaggero di Allah sallAllahu ‘alayhi wa sallam spiegò quale sia il segno che distingue questa setta tra le altre quando i suoi sallAllahu ‘alayhi wa sallam Compagni chiesero: “Quale setta sarebbe O Messaggero di Allah?” Egli sallAllahu ‘alayhi wa sallam rispose: “Coloro i quali seguono ciò che io ed i miei Compagni seguiamo.”

[Riportato da Abu Dawud (5/7, n.4596,4597), At-Tirmidhi (5/25-26, n.2645,2646), e Ibn Majah (4/352-353, n.3991,3992,3993). Questo hadith è stato autenticato da At-Tirmidhi ed Al-Albani in Sahih al-Jami’–us-Saghir (n.1082-1083)]

Questo è il motivo per cui poi Allah disse: “Di’ :”Portatene una prova, se siete veritieri”” [Surah Al-Baqarah :111], che significa: “Mostrate le prove di ciò che dichiarate – che nessuno entrera’ in Paradiso ad eccezione degli Ebrei e dei Cristiani.” Questa è solo una dichiarazione, e le dichiarazioni non dovrebbero essere accettate almeno che non siano accompagnate da prove ed evidenze. Perciò poi Allah disse :
“Invece coloro che sottomettono ad Allah il loro volto e compiono il bene, avranno la ricompensa presso il loro Signore…”
[Surah Al-Baqarah :112]

“…sottomettono ad Allah il loro volto…” significa che un Musulmano rende la propria religione pura solo per Allah, libera da ogni forma di Shirk “…e compiono il bene…” indica che egli segue il Messaggero sallAllahu ‘alayhi wa sallam. Quindi, chiunque possieda queste due condizioni o una di esse, sarà tra gli abitanti del Paradiso. E, chiunque evita queste condizioni o una di esse, sarà tra gli abitanti del Fuoco dell’ Inferno, anche se dichiara di essere tra la gente del Paradiso.

Quindi la dichiarazione di Allah: “Invece coloro che sottomettono ad Allah il loro volto e compiono il bene..” rappresenta la pura metodologia, della quale chiunque la segue sarà tra la Setta Salvata, dato che il Profeta sallAllahu ‘alayhi wa sallam disse: “Coloro i quali seguono ciò che io ed i miei Compagni seguiamo.” Questa è la condizione dalla Sunnah ed il verso è la condizione [proveniente] dal Corano. Quindi, chiunque desideri entrare in Paradiso, deve sottomettere il proprio volto ad Allah (cioè rendere la propria religione pura solo per Allah), eseguire le proprie azioni in accordanza con la Sunnah ed evitare le innovazioni e cose nuove introdotte nella religione per le quali Allah non ha mandato nessuna autorità.

Dal libro “An Explanation of Aspects of the Days of Ignorance” di Shaikh Muhammad bin Abdul Wahab (rahimahullah) – spiegazione di Shaikh Salih Al-Fawzan (hafidhahullah) – pag. 141-142
Traduzione a cura di www.alghurabaa.net

Annunci