sette deviate

Chi sono i khawarij?

La domanda:

Chi sono i khawarij?

Shaikh Al-Fawzan حفظه الله:

I khawarij sono quelli che si ribellano contro il governatore (colui in autorità) e non lo obbedisce, opponendosi a lui.

Inoltre, i khawarij sono quelli che uccidono i musulmani. Sono quelli che dichiarano “miscredenti” (kafir) i musulmani che commettono peccati che sono minori dello shirk e peccati maggiori che sono comunque più piccoli dello shirk. Essi fanno takfir (cioè dichiarano miscredenti i musulmani che commettono questi peccati).

(altro…)

Dicono di seguire il Corano e la Sunnah ma perché hanno deviato?

Tutte le settantatre sette, i mu’tazilah, i jahmiyyah, gli asha’irah, i sufiya, qualsiasi setta, [se] chiedi loro: “Da dove avete preso la vostra religione?”. Essi diranno, “il Corano e la Sunnah”.

(altro…)

Rispettate i Sapienti!

Shaikh Rabi’ bin Hadi al-Madkhali حفظه الله ha detto:

“La metodologia della gente dell’innovazione (bid’a) e tra le loro armi, è che [essi] iniziano ad eliminare i Sapienti. Piuttosto, [questa] è una metodologia ebraica massonica: se vuoi eliminare un’ideologia allora elimini i suoi sapienti e personalità. Che Allah vi benedica. Quindi, state alla larga da questa eredità malvagia (degli ebrei massoni) e rispettate i Sapienti.”

[Al-Hath ‘ala al-Mawaddati wal I’tilafi wat-Tahdhiri min al-Furqati wal Ikhtilafi – 1429/12/21]
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Le differenze tra gli Ahlul-Sunnah e gli Shi’ah

La domanda:

O Nobile Shaikh, può citare quali sono le differenze più importanti tra i Sunni e gli Shi’ah?

Shaikh Ibn Al-‘Uthaymin رحمه الله:

Le differenze tra i Sunni e gli Shi’ah sono tantissime. Ma tra le più grandi ed importanti è che gli Ahlul-Sunnah pregano per la misericordia (da parte di Allah) dei Compagni رضي الله عنهم. Essi dicono “Nostro Signore, perdona noi e i nostri fratelli che ci hanno preceduto nella fede, e non porre nei nostri cuori alcun rancore verso i credenti. Signor nostro, Tu sei dolce e misericordioso.” [Corano 59:10]

(altro…)

Chiedere aiuto ai morti

La seconda domanda della fatwa n. 16331

D: qual è la sentenza su coloro che donano dei soldi mettendoli nelle scatole collocate all’interno dei sepolcri a cupola di alcune persone pie che sono decedute; la sentenza su coloro che chiedono benedizioni alle persone morte; la sentenza su coloro che chiedono la benedizione alle persone morte attraverso l’applicazione del profumo; e la sentenza su coloro che circuambulano le tombe delle persone pie, allo scopo di ricevere le loro benedizioni? Inoltre, alcune persone, mettono della musica e cantano poesie che includono parole del tipo, “dammi la forza Shaikh ‘Abdur-Rahim” oppure “dammi la forza Shaikh Ibrahim”? (altro…)