tawhid

Il fondamento di “al-hanifiyyah”, la religione di Ibrahim

[Da “Le quattro regole sullo Shirk” di Imam Muhammad Ibn Abdul-Wahab رحمه الله]

Sappi, che Allah ti accordi l’abilità di obbedirGli, che la hanifiyyah, la religione di Ibrahim, è che tu adori solo Allah, rendendo la religione sincera solo per Lui, così come Allah dice:

“È solo perché Mi adorassero che ho creato i dèmoni e gli uomini.” [Surah Adh-Dhariyat: 56]

Quindi, quando arriverai a capire che Allah ti ha creato al fine di adorarLo, saprai che l’adorazione non è chiamata adorazione a meno che non sia accompagnata dal Tawhid, proprio come la preghiera non è chiamata in quel modo a meno che non sia accompagnata dal [rituale] della purità. Quindi, se lo Shirk (attribuzione di qualcuno o qualcosa ad Allah nella sua Divinità) entra nell’adorazione di un individuo, esso (lo Shirk) la corrompe (corrompe l’adorazione), così come se l’impurità entrasse nel [rituale] della purità.

(altro…)

Annunci

Perché si parla così tanto di Shaikh Rabi’ ?

L’interrogante:

Perché si parla così tanto di Shaikh Rabi’e perché parlano male di lui?

Shaikh Salih al-Luhaydan حفظه الله:

Che uomo illustre, riguardo alla sua religione e la sua gelosia della religione. Capito?

(altro…)

Non c’è valore nella conoscenza se trascuriamo il Tawhid

Shaikh Rabi’ Al-Madkhali حفظه الله ha detto:

“Per Allah, non c’è valore nell’avere conoscenza del Fiqh o altro, se abbiamo trascurato la ‘Aqidah, trascurato il Tawhid e se abbiamo commesso Shirk con Allah l’Altissimo. Non c’è assolutamente beneficio in questa conoscenza. Anche se memorizziamo il Corano, memorizziamo gli Ahadith e memorizziamo i libri di Fiqh mentre cadiamo nell’oscurità dello Shirk! Non c’è valore in quello e non trarremo nessun beneficio da questa conoscenza, mai!

Marhaban Ya Talib al-Ilm, pag 111
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Le torture subite dai Compagni per la loro aderenza al Tawhid

I Compagni del Messaggero di Allah صلى الله عليه وسلم hanno subito le forme peggiori di tortura, per la loro aderenza alla ‘aqidah corretta e per eseguire i loro atti di adorazione solo per Allah, con purezza e sincerità, e per il loro rifiuto dello Shirk e del Kufr.

(altro…)

Quando un uomo è in piedi in preghiera

‘Abdullah Ibn Mubarak ha detto:

“Ho chiesto a Sufyan ath-Thawri, ‘quando un uomo è in piedi, in preghiera, cosa dovrebbe intendere con la sua recitazione e preghiera?’ Egli ha risposto, ‘dovrebbe intendere che sta supplicando personalmente il suo Signore’. ”

Ta’dhim Qadr Al-Salah vol 1, pag 199
Traduzione a cura di alghurabaa.net