Trono

Possiamo dire “Allah è presente qui con noi”?

L’interrogante: qual’è la sentenza sulla dichiarazione delle persone, “Allah è presente con noi in questa riunione e ascolta e testimonia ciò che diciamo”?

Shaikh Ibn Al-‘Uthayimin رحمه الله: se dice, “Allah è con noi ed è sopra i cieli”, allora questo è corretto perché Allah è con la Sua creazione e sopra i cieli. Ma se la persona intende dire che Allah è nel nostro stesso luogo, allora questo è haram (proibito), piuttosto è kufr (miscredenza) se è questo che la persona crede. Dato che credere che Allah sia con noi sulla terra, contraddice gli insegnamenti del Corano e della Sunnah e del consenso dei Salaf (le prime generazioni). E la natura dell’intelletto umano e della fitrah (predisposizione naturale dell’uomo) di una persona, porta a credere che Allah sia sopra di tutto e [dire “Allah è presente con noi”] porta anche ad [avere] idee corrotte.

(altro…)

L’angelo che regge il trono

Da Jabir Ibn Abdullah رضي الله عنهما che il Messaggero di Allah صلى الله عليه وسلم ha detto:

“Mi è stato dato il permesso di parlare di uno degli angeli di Allah che reggono il Trono di Allah سبحانه و تعالى. La distanza dal lobo del suo orecchio alla sua spalla equivale a un viaggio di settecento anni”.

(altro…)

Dov’è Allah? – dichiarazioni dei 4 Imam

pointing

Abu Muti’ Al-Balkhi riferisce: “Ho chiesto ad (Imam) Abu Hanifah riguardo ad una persona che dice:’Non so se il mio Signore sia in cielo o in terra?’ Abu Hanifa, rahimahullah, ha detto: ‘Una persona che fa una simile affermazione diventa un apostata, perché Allah, l’Eccelso, dice: ‘Il Misericordioso è asceso al di sopra del ‘Arsh (Trono), e il ‘Arsh di Allah è sopra i Suoi cieli’. Ho chiesto inoltre ad Abu Hanifa, ‘Che cosa succede se una persona ammette che Allah sia sopra il Suo ‘Arsh, ma non pensa che il Suo ‘Arsh sia al di sopra dei cieli o sulla terra’. Abu Hanifah ha risposto: ‘Se nega che il ‘Arsh sia sopra i cieli, egli è un apostata’”. [Sharhut-Tahawiyyah, p.288; Mukhtasirul-Uluww, p. 136]  (altro…)