allah

L’obbligo della Preghiera (Salah)

[Parte n. 6, pag. 7]

Terza domanda della Fatwa n. 4321

D: la preghiera è obbligatoria sempre [in qualsiasi momento]? Qual è la sentenza su una persona che non prega solo perché pensa che la sua preghiera non sia accettata da Allah oppure che, nonostante preghi, non evita ciò che Allah ha dichiarato proibito? Dovrebbe continuare a pregare in qualsiasi circostanza? (altro…)

Annunci

Il significato di إِنَّا لِلّهِ وَإِنَّـا إِلَيْهِ رَاجِعون – Inna liLlahi wa inna ilayhi raji’un

11

Nel libro “al-Hilyah” di Abi Nu’aym si trova che al-Hasan al-Basri (che Allah abbia misericordia di lui) incontrò un uomo. E quest’uomo aveva una forma di carenza e negligenza [per quanto riguarda la sua ‘ibadah (adorazione) ]. Così al-Hasan gli disse: “Che età hai raggiunto ora?” Egli disse, “60 anni”. Egli disse: non ti rendi conto di essere su un sentiero e di essere vicino alla sua fine?” Non ti rendi conto di essere su un sentiero e di essere vicino alla sua fine? L’uomo disse: إِنَّا لِلّهِ وَإِنَّـا إِلَيْهِ رَاجِعون  – “Inna liLlah wa inna ilayhi raji’un”.  (altro…)

L’importanza di seguire la Sunnah

13

“Se una persona incontra Allah con l’equivalente della terra in peccati, ma incontra Allah quando è un seguace della Sunnah, sarà in Paradiso con i Profeti, i veritieri, i martiri ed i pii, e che ottima compagnia.”

Malik ibn Anas
[Dhum al-Kalam wa Ahlihi 5/76-77]

Traduzione a cura di alghurabaa.net

Menzionare ciò che desideri

122

‘Alī b. Abī Tālib – che Allāh si compiaccia di lui – disse:

Menziona ciò che desideri della grandezza di Allāh, ma Egli è più grande di qualunque cosa tu dica. E menziona ciò che desideri del fuoco, ma esso è peggio di qualunque cosa tu dica. E menziona ciò che desideri del paradiso, ma esso è meglio di qualunque cosa tu dica.

Abū Bakr Al-Daynūrī, Al-Mujālasah wa Jawāhir Al-‘Ilm articolo 853.

Traduzione a cura di alghurabaa.net

Le basi della rettitudine

111

“Le basi della rettitudine sono il Tawhid e l’Iman (Fede) e le basi della corruzione sono lo Shirk ed il Kufr (miscredenza).”

Shaikh Ibn Taymiyyah [Al-Fatawa, 15]
Traduzione a cura di alghurabaa.net