fatawa al-mar’ah

La voce della donna è una fonte di fitnah

Shaikh Muqbil Ibn Hadi al-Wadi’i رحمه الله  ha detto:

“E’ necessario che la donna parli solo quando le è richiesto, perché la sua voce potrebbe essere una fonte di fitnah per un uomo, e si cerca l’aiuto di Allah. Non diciamo, ‘che la voce di una donna sia parte della sua ‘awrah’; tuttavia, è una fonte di fitnah.”

Dal “Fiqh al-Imam al-Wadi’i, vol 3, pag 49
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Annunci

Sposarsi in segreto all’insaputa della prima moglie

L’interrogante:

Qual è la sentenza sullo sposarsi in segreto, all’insaputa della prima moglie? (altro…)

La donna musulmana può indossare i pantaloni?

Interrogante: L’interrogante chiede se è permesso per una donna indossare pantaloni, indipendentemente dal fatto che assomigli o no agli uomini? (altro…)

E’ obbligatorio che le donne tingano le loro mani con l’hennè?

L’interrogante:

È obbligatorio che una donna tinga le mani con l’hennè, perché alcune persone sostengono che una donna imiti gli uomini se non applica l’hennè sulle mani? Ci aiuti per favore.
(altro…)

Come strofinare le mani sopra la testa, per una donna, durante il compimento del wudu – Shaikh al Albani

Domanda posta a Shaikh Muhammad Nasir- Din al-Albani (m. 1420 D.H):

Ho sentito dire, che alcune delle persone di scienza dicono, che una donna che ha i capelli lunghi e che vuole compiere il wudu e vuole strofinare le mani bagnate sulla testa, deve cominciare dalla fronte e passare le mani sopra la testa fino a che non raggiunge la nuca. Poi ritorna con le mani di nuovo sulla fronte e non è obbligatorio per lei strofinare le mani su tutti i capelli, anche se i capelli raggiungono il centro della schiena. Allora, qual è la descrizione, per una donna con i capelli lunghi, che quando effettua il wudu deve strofinare le mani sui capelli?

Che Allah vi ricompensi con il bene.

(altro…)