qiyam al-leil

Se sei grato del dono dell’Islam…

Quante volte ci sediamo con i nostri familiari e amici e parliamo di quanto siamo grati che Allah ci ha guidati all’Islam e alla Sunnah?

Il Mufti Shaikh ‘Abdul-‘Aziz ‘Ali Shaikh حفظه اللّٰه ha detto:

Il Profeta صلى اللّٰه عليه وسلم offriva le preghiere della notte al punto tale che i suoi piedi si gonfiavano. Qualcuno gli disse:”O Messaggero di Allah, Allah ti ha perdonato i tuoi errori/difetti passati e quelli che verranno (futuri)”. Egli صلى اللّٰه عليه وسلم disse: “Non dovrei essere un servo grato?” [Sahih Al-Bukhari 4836].

Quindi, chiunque Allah ha favorito con l’Islam e lo ha guidato all’obbedienza, che sia alzato di notte a pregare, dimostrando gratitudine ad Allah per le Sue benedizioni e favori.

Fadl Qiyam Al-Lail, 4/8/1431
Traduzione a cura di alghurabaa.net

La preghiera notturna durante il Ramadan

Tutte le lodi appartengono ad Allah, il Signore di tutto ciò che esiste. Possa Allah mandare la Sua completa pace e benedizioni su colui che è stato inviato come una misericordia per l’umanità, sulla sua famiglia e tutti i suoi compagni.

Cari fratelli e sorelle, assalamu alaikum wa rahmatullahi wa barakatuh.

(altro…)

La stagione migliore per un credente

Al-Hasan al-Basri رحمه الله ha detto:

“La stagione migliore per un credente è l’inverno. Le sue notti sono lunghe per coloro che desiderano pregare, e le sue giornate sono corte per coloro che desiderano digiunare.”

Lata’if al-Ma’arif, pag 327
Traduzione a cura di alghurabaa.net