covid19

Un consiglio ai ricercatori di conoscenza durante il coronavirus

Shaikh Sulayman ar-Ruhayli حفظه الله:

“Il mio consiglio ai ricercatori di conoscenza in ogni luogo, è di rimanere saldi a una linea singola, dietro ai [loro] leaders musulmani, rispetto alle misure precauzionali [che hanno introdotto] per far fronte alla pandemia del coronavirus.

(altro…)

Quando un musulmano muore a causa del coronavirus

Chiedo ad Allah di avere misericordia dei defunti [tra i] musulmani.

Quando un musulmano muore a causa del coronavirus, e non è possibile lavarlo o fargli il tayammum, allora [in questa situazione] questo requisito viene trascurato e [il defunto] deve essere avvolto e si esegue su di lui salah al-janazah (preghiera funebre) così com’è (nello stato in cui si trova).

(altro…)

E inviamo i segni solo per incutere sgomento…

Allah ha detto, “E inviamo i segni solo per incutere sgomento.” [17: 59]

Qatadah ha detto, nella spiegazione di questo versetto, “E in verità Allah fa sì che le persone si spaventino con i segni che [Lui] vuole – in modo che possano prestare attenzione, così che possano ricordare, così che possano tornare [da Lui].”

Jaami’ul-Bayaan, del Imam at-Tabari, nel Tafsir 17: 59
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Il più nobile Tabi’i durante la peste

Il più nobile Tabi’i, Masruq Ibn al-Ajda’ al-Wadi’i رحمه الله, rimaneva a casa durante la peste e diceva, “Giorni in cui tenersi occupati, allora adoro dedicarmi alla ‘ibadah (atti di adorazione)”; e poi si ritirava e si abbandonava ad essa (alla ‘ibadah). Sua moglie diceva, “Molte volte mi sedevo dietro di lui, piangendo, per quello che gli vedevo fare a se stesso… pregava finché i suoi piedi si gonfiavano”.

At-Tabaqat di Ibn Sa’d, vol. 6, pag. 81
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Il consiglio di Shaikh ar-Ruhayli durante il coronavirus

Dare il saluto di pace è una legislazione della lingua, mentre stringere la mano è un bene aggiuntivo (ihsan). E ciò che fa parte del ihsan, in questo periodo, è l’abbandono della stretta di mano. Perché respingere il male ha la precedenza sul recare il bene.

Quindi, incoraggio tutti i musulmani ad accontentarsi del saluto di pace con la lingua [dato verbalmente], e di abbandonare la stretta di mano, e di diminuire le uscite di casa e le riunioni non necessarie, e di dare estrema importanza alla pulizia e di fare affidamento sincero su Allah.

Shaikh Sulayman ar-Ruhayli حفظه الله
Fonte
Traduzione a cura di alghurabaa.net