salafiyyah

Sono quelli che odiamo di più

Imam Ibn Qudamah al-Maqdisi رحمه الله ha detto:

“I Salaf amavano coloro che li informavano dei loro errori. Oggi, quelli che odiamo di più, sono coloro che ci fanno notare i nostri errori.”

Mukhtasar Minhaj al-Qashidin pag 196
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Annunci

La metodologia Salafi VS il Hizb de “I Salafi”

Shaikh Muhammad Ibn Salih Al-‘Uthaymin رحمه الله:

Dal suo detto [del Profeta صلى الله عليه وسلم]: “Chiunque vivrà tra di voi, vedrà tanta divergenza, quindi aderite alla mia Sunnah” Ciò che si intende è che se emergono gruppi (ahzab) all’interno della Ummah, in numero sempre maggiore, allora non ci si dovrebbe affiliare ad un gruppo (hizb).

In passato, sono emersi molti gruppi: khawarij, mu’tazilah, jahmiyyah, shi’ah, anche rafidah… poi, successivamente, ikhwani, salafi, tablighi e così via. Mettili tutti da parte, e prendi il sentiero davanti, che è ciò a cui il Profeta صلى الله عليه وسلم ha guidato, “aderite alla mia Sunnah e la Sunnah dei Califfi Ben Guidati”.

(altro…)

Principi di base della da’wah Salafi

Il primo principio: dare grande importanza e occuparsi della ricerca della conoscenza islamica e della comprensione della religione.

Il secondo principio: assicurarsi di mettere in pratica l’Islam.

Il terzo principio: invitare [fare da’wah] ad Allah, l’Altissimo, con conoscenza. (altro…)

Shaikh Al-Fawzan consiglia di partecipare alle lezioni di Shaikh Muhammad Ibn Hadi حفظهما الله

[Conversazione telefonica avvenuta il giorno 15 del mese di Ramadan, 1439H]

L’interrogante: posso fare una domanda?

Shaikh Salih Al-Fawzan: sì.

(altro…)

Accusare i ricercatori di conoscenza e i Sapienti col pretesto di “al-Jarh wat-Ta’dil”

L’interrogante:

Molte persone, al giorno d’oggi, calunniano i Mashayikh, i Du’at e i Sapienti, con il pretesto di al-Jarh wat-Ta’dil; quindi, al-Jarh wat-Ta’dil ha delle condizioni? (altro…)