shaikhmuqbil

La voce della donna è una fonte di fitnah

Shaikh Muqbil Ibn Hadi al-Wadi’i رحمه الله  ha detto:

“E’ necessario che la donna parli solo quando le è richiesto, perché la sua voce potrebbe essere una fonte di fitnah per un uomo, e si cerca l’aiuto di Allah. Non diciamo, ‘che la voce di una donna sia parte della sua ‘awrah’; tuttavia, è una fonte di fitnah.”

Dal “Fiqh al-Imam al-Wadi’i, vol 3, pag 49
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Annunci

E’ un buon segno morire durante Ramadan?

L’interrogante:

Le virtù relative alla morte di una persona durante Ramadan, sono state riportate autenticamente? Ed è un segno di rettitudine per la persona deceduta? (altro…)

La donna e l’apprendimento della scienza: come organizzarsi

pink-wallpaper

Proseguiamo con la sezione dedicata ai consigli per le Talibet con alcuni consigli di sheikh Muqbil rahimahuLlahu ta’ala alle mogli ma ugualmente ai mariti.

Come deve organizzarsi una donna per poter iniziare un percorso di studi islamici a casa sua?

Le consiglio di organizzare il suo tempo e di consacrarne una parte all’educazione dei suoi figli. E consiglio a suo marito di aiutarla, se ha dei bambini di quattro o cinque anni, facendoli uscire con lui, per lasciare a sua moglie il tempo di imparare. Deve aiutare sua moglie imperativamente e deve temere Allah. E al contrario dovrebbe rallegrarsi quando vede sua moglie avanzare nel bene. E non deve lasciarle 22 bambini a casa, uno passeggiando, l’altro gridando, l’altro volendo mangiare… e lei in questa situazione.  (altro…)