[11] Studiate il Corano

Tra i segni del sentiero, o servo e serva di Allah, per assaporare la dolcezza del Corano, vi è che studi il Corano con qualcun altro, e che tu sieda con qualcuno che sia migliore di te, tra coloro che recitano il Corano e che tu dica: “Vieni, studiamo il Corano.”. Leggete il Corano e studiate i suoi significati e Jibril عليه السلام insegnava il Corano al Profeta صلى اللّٰه عليه وسلم. E i Compagni رضوان اللّٰه عليهم studiavano il Corano insieme, la recitazione, la memorizzazione, il significato e l’interpretazione, e la sua pratica. E questo fa parte di ciò che aiuterà il servo a prestare attenzione al Libro di Allah عز وجل.

Shaikh Sulayman Ar-Ruhayli حفظه اللّٰه
Fonte: https://youtu.be/wFJcZVfzmgI
Traduzione a cura di alghurabaa.net

[13] Imparate l’intenzione

ll tredicesimo principio riguarda l’intenzione (niyyah).

Yahiya Ibn Abi Kathir رحمه اللّٰه disse: “Imparate l’intenzione.” E questo ordine di imparare l’intenzione, citato da Yahiya Ibn Abi Kathir, è un ordine di prestare attenzione alle questioni del cuore, perché l’intenzione si verifica nel cuore. E se il servo presta attenzione al suo cuore, purificandolo, il cuore diventa pulito e puro. E se il cuore è rettificato, allora le azioni esterne saranno [anch’esse] rettificate. E tra le manifestazioni di questa rettificazione è che l’intelletto è preservato da ciò che lo corrompe, e gli dà forza. Non è possibile che qualcosa entri nella mente e la corrompa se si è raggiunta una purificazione interiore. (altro…)

[10] Avere il khushu’ durante la recitazione

Tra i segni del cammino per assaporare la dolcezza del Corano è che tu sia diligente nell’ottenere il khushu’ (solennità e piena sottomissione) durante la lettura del Corano, prendendo i mezzi che porteranno a questo khushu’ e che tu sia consapevole della durezza del cuore e che tu eviti i mezzi che sono la ragione di questa durezza. Allah عز وجل ha detto:

“Non è forse giunto, per i credenti, il momento in cui rendere umili i loro cuori nel ricordo di Allah e nella verità che è stata rivelata.” {57: 16] (altro…)

Sta mentendo sul suo amore per il Messaggero ﷺ

Quanto a colui che dichiara di amare il Messaggero صلى اللّٰه عليه وسلم e poi non lo segue oppure introduce una bid’ah (innovazione) e pensa di amare il Messaggero صلى اللّٰه عليه وسلم mentre introduce una bid’ah, allora sta mentendo sul suo amore per il Messaggero صلى اللّٰه عليه وسلم.

(altro…)

[9] Sappi che non ci sono contraddizioni!

Tra i segni del sentiero per assaporare la dolcezza del Corano, è che tu sappia con certezza che non c’è alcuna contraddizione nel Libro di Allah. E che non ci sono contraddizioni tra i Suoi versetti e che agisci in base ai versetti che sono chiari e credi nei versetti poco chiari (che possono essere interpretati in modo diverso) e riferisci i versetti poco chiari a quelli chiari. Come detto da Allah عز وجل: (altro…)