Sapienti

Questa dichiarazione è falsa!

E questo fa parte della maestria dei Sapienti, che Allah l’Altissimo abbia misericordia di loro, considerare il modo in cui parlano. E se la parola è una amanah (bene in affidamento da custodire e ridare) che il servo ha l’ordine di proteggere, allora le persone più adatte a proteggerla sono i Sapienti, che Allah l’Altissimo abbia misericordia di loro. (altro…)

Tra i fondamenti della Salafiyyah: fare riferimento ai Sapienti

Tra i fondamenti della Salafiyyah, vi è fare riferimento ai Sapienti ar-Rabbaniyin [1], coloro che sono conosciuti per la Sunnah.

Questo è un fondamento estremamente importante!

Troverete alcune persone che dichiarano la Salafiyyah, eppure denigrano i Sapienti della Sunnah, i Sapienti ar-Rabbaniyin, sia in modo esplicito che in modo discreto.

(altro…)

Rispettate i Sapienti!

Shaikh Rabi’ bin Hadi al-Madkhali حفظه الله ha detto:

“La metodologia della gente dell’innovazione (bid’a) e tra le loro armi, è che [essi] iniziano ad eliminare i Sapienti. Piuttosto, [questa] è una metodologia ebraica massonica: se vuoi eliminare un’ideologia allora elimini i suoi sapienti e personalità. Che Allah vi benedica. Quindi, state alla larga da questa eredità malvagia (degli ebrei massoni) e rispettate i Sapienti.”

[Al-Hath ‘ala al-Mawaddati wal I’tilafi wat-Tahdhiri min al-Furqati wal Ikhtilafi – 1429/12/21]
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Accusare i ricercatori di conoscenza e i Sapienti col pretesto di “al-Jarh wat-Ta’dil”

L’interrogante:

Molte persone, al giorno d’oggi, calunniano i Mashayikh, i Du’at e i Sapienti, con il pretesto di al-Jarh wat-Ta’dil; quindi, al-Jarh wat-Ta’dil ha delle condizioni? (altro…)

Il comportamento con i Sapienti, anziani, coetanei e giovani

Le buone maniere sono una necessità nel cammino della ricerca della conoscenza, e con i Sapienti ed anziani. E’ stato detto al re Abdul Aziz رحمه الله: “Come vedete le persone?” Egli ha detto: “Le persone, secondo il mio punto di vista, sono di tre tipi: un uomo che è piu anziano di me, quindi è messo nella posizione di mio padre; un uomo che è mio coetaneo, quindi è messo nella posizione di mio fratello, ed un uomo che è più giovane di me, e lui è come se fosse mio figlio.”

(altro…)