din

L’amore per i Compagni del Messaggero

Imam at-Tahawiy ha detto:

“L’amore per i Compagni del Messaggero صلى الله عليه وسلم deve essere senza esacerbare l’amore per nessuno di essi, né rinunciare a nessuno di essi, odiando coloro che li odiano e parlano male [di loro], menzionandoli solo con il bene. Amarli fa parte del nostro din (religione), della nostra fede (iman) e dell’essere pii (ihsan); odiarli è miscredenza (kufr), ipocrisia (nifaq) e trasgressione (tughyan).”

Sharh ‘Aqidatul-Tahawiyyah, pag 528
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Annunci

Non giocare con la religione

114

È stato riportato che Imām Mālik – che Allāh ne abbia misericordia – disse:

“Con qualunque cosa tu giochi, non farlo con il tuo dīn (religione)”.

Al-Lālakāʾī, Sharḥ ʾUṣūl ʾIʿtiqād Ahl Al-Sunnah 1:163

Traduzione a cura di alghurabaa.net

I nemici ostinati della Sunnah

enemiesunnah

‘Umar b. Al-Khattab radhiAllahu ‘anhu – ha detto:

“In verità, i seguaci delle opinioni sono i nemici delle Sunan (gli insegnamenti del Messaggero di Allah, come tramandati negli ahadith): non erano in grado di preservarle e il loro significato fuggì ad essi, e quando veniva chiesto [erano poste domande], essi erano troppo imbarazzati per dire ‘non lo sappiamo ‘, così si opponevano alle Sunan con le loro opinioni.

Ibn Abi Zamanîn, Usul Al-Sunnah articolo 8; Al-Lâlakâî, Sharh Usul I’tiqâd Ahl al-Sunnah articolo 201

Traduzione a cura di alghurabaa.net