fiqh digiuno

Non digiunare durante Ramadan a causa degli esami

exa

La domanda:

Gli esami sono una scusa valida per mangiare durante Ramadan? Dato che sono state diffuse tra di noi alcune fatawa che permettono a coloro che temono di distrarsi o perdere la concentrazione e organizzazione di mangiare durante Ramadan. Ed è permesso obbedire ai propri genitori quando ti chiedono di mangiare [durante Ramadan] dato che sono venuti a conoscenza di queste fatawa? Speriamo in una risposta veloce data la fitnah di queste fatawa. Possa Allah ricompensarla con il bene.  (altro…)

La sentenza su ciò che rompe il digiuno

f1

La domanda:

Qual è la sentenza sulle iniezioni di insulina fatte ai diabetici durante Ramadan? Possa Allah ricompensarla con il bene.

La risposta:

Ogni lode spetta ad Allah, il Signore dei mondi. Che la pace e le benedizioni siano su colui che Allah ha mandato come misericordia per i mondi, sulla sua Famiglia, i suoi Compagni e i suoi Fratelli fino al Giorno della Resurrezione.  (altro…)

La sentenza sul digiuno di una donna incinta o che allatta

11

La domanda:

È permesso ad una donna che allatta di non digiunare durante il mese di Ramadan, ed è obbligatorio per lei sfamare un povero per ogni giorno che non ha digiunato oppure deve recuperare i giorni mancati? Che la sua risposta ci porti dei benefici e possa Allah ricompensarvi con il bene.  (altro…)

Vomitare o svenire durante il digiuno

L’interrogante:

La sentenza sullo svenire e vomitare [mentre si digiuna]?

Shaikh Muqbil Ibn Hadi al-Wadi’i رحمه الله:

Svenire e vomitare non rompono il digiuno. E per quanto riguarda il hadith, “Colui che non può fare a meno di vomitare, non deve recuperare il digiuno, ma colui che vomita deliberatamente deve recuperarlo.” questo è debole.

Fonte
Traduzione a cura di alghurabaa.net

Un dattero è sufficiente per ricevere la ricompensa della persona a digiuno?

 

 

Ramadan-image-682x1024

Domanda:

Nel hadith: “Chi approvvigiona una persona a digiuno, con il cibo con cui possa rompere il suo digiuno, allora egli otterrà la sua stessa ricompensa (del digiunante), senza che la ricompensa della persona a digiuno ne sia diminuita.” (1)
È sufficiente donare semplicemente acqua e datteri per ricevere questa ricompensa? (altro…)