salah

L’importanza della preghiera

La preghiera è uno dei pilastri dell’Islam, il suo stato è estremamente importante in questo din (religione). Per questo il Profeta صلى الله عليه وسلم ci ha informato [dicendo] che colui che si prende cura di esse (le preghiere), queste preghiere saranno luce, prova e salvezza per lui nel Giorno della Resurrezione. E sono stati riportati molti ahadith sulle virtù della preghiera. In un hadith è stato citato che la preghiera è una delle ragioni della scomparsa delle azioni negative che il servo ha eseguito; questo perché le buone azioni rimuovono quelle negative.

(altro…)

Unire le preghiere a casa, al ritorno da lavoro

La domanda:

Questa donna dalla Russia è ritornata all’Islam da poco. Dice che lavora tra i miscredenti, e [di conseguenza] prega quando torna a casa la sera, unendo tutte le preghiere. Qual è la sentenza sul fatto che combina tutte le preghiere?

(altro…)

I sette attributi per il Jennatul-Firdaws

Chi, tra voi tutti, spera di essere tra la gente del Jennatul-Firdaws al-‘Ala (la dimora più alta nel Paradiso)? Tutti voi? Vi darò tutti gli attributi che vi renderanno tra la gente del Jennatul-Firdaws al-‘Ala. Sono sette attributi che vi renderanno tra la gente del Jennatul-Firdaws al-‘Ala… scriveteli, è molto importante…

(altro…)

Il più nobile Tabi’i durante la peste

Il più nobile Tabi’i, Masruq Ibn al-Ajda’ al-Wadi’i رحمه الله, rimaneva a casa durante la peste e diceva, “Giorni in cui tenersi occupati, allora adoro dedicarmi alla ‘ibadah (atti di adorazione)”; e poi si ritirava e si abbandonava ad essa (alla ‘ibadah). Sua moglie diceva, “Molte volte mi sedevo dietro di lui, piangendo, per quello che gli vedevo fare a se stesso… pregava finché i suoi piedi si gonfiavano”.

At-Tabaqat di Ibn Sa’d, vol. 6, pag. 81
Traduzione a cura di alghurabaa.net

La preghiera è più importante del digiuno

Sta alla persona che digiuna preservare gli atti obbligatori prescritti da Allah, le cinque preghiere nei loro tempi stabiliti, in congregazione. Perché alcune persone dormono e dicono, “sto digiunando”, e il tempo per l’esecuzione delle preghiere passa e non prega, fino a quando si sveglia alla fine della giornata, fa il wudhu e prega; ma [la preghiera] non è accettata, perché il tempo per la sua esecuzione è passato, senza una scusa legiferata [dalla Sha’riah], dato che ha dormito intenzionalmente.

(altro…)