monoteismo

Le basi della rettitudine

111

“Le basi della rettitudine sono il Tawhid e l’Iman (Fede) e le basi della corruzione sono lo Shirk ed il Kufr (miscredenza).”

Shaikh Ibn Taymiyyah [Al-Fatawa, 15]
Traduzione a cura di alghurabaa.net

La mamma

muu

“Chi ha guidato il cuore della madre verso una straordinaria compassione e misericordia, così che possa riservare la più dolce e preziosa devozione nel prendersi cura di te.

Al più piccolo pianto o capriccio, lei sarà sempre pronta a preferire il tuo piacere al suo, in qualsiasi circostanza. (altro…)

Condizioni e significato delle due testimonianze

piv1

 

–> Prima parte

Terzo: Le condizioni delle due testimonianze

A) – la testimonianza di La Ilaha Illa Allah”: sono necessari 7 condizioni – per realizzare – la testimonianza di “la ilaha illa Allah“ e non sarà utile a colui che la pronuncia solo se si riuniscono [si realizzano tutte queste 7 condizioni], in generale sono:

· la prima: la conoscenza che nega l’ignoranza;

· la seconda: la certezza che nega il sospetto – o il dubbio;

· Ia terza: l’accettazione che nega il rigetto;

· Ia quarta: la sottomissione che nega l’abbandono;

· la quinta: la sincerità che nega il politeismo;

· la sesta: la verdicità che nega la bugia;

· la settima: l’amore che nega l’odio.  (altro…)

L’importanza del Tawhid e il male che consegue nel trascurarlo

tawheed1-

Parte 1 di una serie di articoli tradotti dal libro, Lezioni dal Nobile Corano (pp.5-11) di Shaykh Salih al-Fawzan (che Allah lo preservi).

[Nel nome di Allah, il Compassionevole, possano la pace e le benedizioni essere sul Suo ultimo Messaggero, per procedere …]

Qualcuno potrebbe dire e in realtà è stato detto, “Perché ci si concentra sempre sul Tawhid e se ne parla così tanto?! Non si prende mai in considerazione la condizione dei musulmani al giorno d’oggi, quelli che vengono uccisi ed esiliati in tutto il mondo, quelli perseguitati dall’egemonia della miscredenza in ogni luogo?! ”

Così diciamo, e il successo è con Allah :
Il Tawhid è il fondamento su cui questa retta religione è stata costruita, e concentrarsi su di esso significa focalizzarsi sulla sua stessa essenza. E se riflettiamo sul Nobile Corano scopriamo che [esso] spiega le questioni del Tawhid ripetutamente, tanto è vero che non esiste una sola sura nel Corano che non menzioni il Tawhid, chiarendolo e vietando ciò che si oppone [ad esso]. E’ stato l’ Imam Ibn al-Qayyim ad evidenziare che l’intero Corano sia sul Tawhid, dal momento che si compone solo da quanto segue:

(altro…)

La ‘aqidah – Shaikh Al-Fawzan [1]

aqidah

Nel nome di Allah, il Clemente, il Misericordioso.

Tutte le lodi appartengono ad Allah, il Signore dei Mondi e che la pace e le benedizioni siano sul nostro Profeta Muhammad, la sua famiglia, i suoi compagni e tutti loro.

Procedendo.

In verità, la ‘aqidah è la base della religione. La ‘aqidah corretta è costruita sul Libro (il Corano) e la Sunnah (detti e azioni del Profeta). Essa è la base della religione e suo fondamenta.

Quindi se la ‘aqidah di un individuo è corretta ed essa [la ‘aqidah} è al sicuro da ciò che la corrompe o la riduce, ebbene il resto della religione è basato [correttamente] su di essa. Ma se la ‘aqidah è disturbata, allora non vi è beneficio in ciò che fa. E la religione non può essere giusta se non con la ‘aqidah corretta, costruita sul Libro di Allah e la Sunnah del Suo Messaggero, sallaAllahu ‘alayhi wa sallam e ciò su cui erano i predecessori di questa Ummah, tra i Compagni e i Tabi’in e quegli Imam che li hanno seguiti e i du’at (coloro che invitano ad Allah).

Allo stesso modo, la prima cosa con la quale i Messaggeri iniziarono la loro chiamata (il loro invito ad Allah) fu la ‘aqidah corretta. Quindi la prima cosa che un Messaggero diceva alla sua gente era: “O popolo mio! Adorate Allah! Non avete nessun altro ilah (dio) all’infuori di Lui”. E il nostro Profeta Muhammad, sallaAllahu ‘alayhi wa sallam, il sigillo dei Profeti e il leader dei Messaggeri, quando Allah azza wa jal lo inviò ed egli invitò ad Allah, la prima cosa con la quale iniziò fu la correzione della ‘aqidah. Così egli invitava la gente a rendere l’adorazione specifica solo per Allah azza wa jal e ad abbandonare l’adorazione di altri oltre a Lui (Allah) tra gli idoli, gli alberi, le rocce, i vivi o i morti o qualsiasi cosa fosse creazione.  (altro…)