adorazione

Come facilitare l’adorazione [al-‘ibadah]

Tra i più grandi frutti del dhikr, vi è che esso vi assiste negli atti di obbedienza e facilita l’adorazione. Ogni volta che incrementate il vostro dhikr, gli atti di adorazione diventano più facili.

Un uomo venne dal Profeta, sallaAllahu ‘alayhi wa sallam, ed egli (l’uomo) cercava di mantenere la Shar’iah, cioè trovava difficile stare al passo con le azioni fara’id (obbligatorie) e la legislazione islamica. Egli disse: “le azioni legislative islamiche sono diventate pesanti per me, dammi un consiglio.”

(altro…)

Annunci

Il Hajj dei bambini

La quarta domanda della Fatwa n. 11348:

Se un bambino o una bambina eseguono il Hajj obbligatorio, [questo] è abbastanza da poter essere considerato valido, oppure è soltanto considerata come una forma volontaria di ‘ibadah (adorazione), la ricompensa per la quale va ai loro genitori? (altro…)

Le basi della rettitudine

111

“Le basi della rettitudine sono il Tawhid e l’Iman (Fede) e le basi della corruzione sono lo Shirk ed il Kufr (miscredenza).”

Shaikh Ibn Taymiyyah [Al-Fatawa, 15]
Traduzione a cura di alghurabaa.net

La ‘aqidah – Shaikh Al-Fawzan [1]

aqidah

Nel nome di Allah, il Clemente, il Misericordioso.

Tutte le lodi appartengono ad Allah, il Signore dei Mondi e che la pace e le benedizioni siano sul nostro Profeta Muhammad, la sua famiglia, i suoi compagni e tutti loro.

Procedendo.

In verità, la ‘aqidah è la base della religione. La ‘aqidah corretta è costruita sul Libro (il Corano) e la Sunnah (detti e azioni del Profeta). Essa è la base della religione e suo fondamenta.

Quindi se la ‘aqidah di un individuo è corretta ed essa [la ‘aqidah} è al sicuro da ciò che la corrompe o la riduce, ebbene il resto della religione è basato [correttamente] su di essa. Ma se la ‘aqidah è disturbata, allora non vi è beneficio in ciò che fa. E la religione non può essere giusta se non con la ‘aqidah corretta, costruita sul Libro di Allah e la Sunnah del Suo Messaggero, sallaAllahu ‘alayhi wa sallam e ciò su cui erano i predecessori di questa Ummah, tra i Compagni e i Tabi’in e quegli Imam che li hanno seguiti e i du’at (coloro che invitano ad Allah).

Allo stesso modo, la prima cosa con la quale i Messaggeri iniziarono la loro chiamata (il loro invito ad Allah) fu la ‘aqidah corretta. Quindi la prima cosa che un Messaggero diceva alla sua gente era: “O popolo mio! Adorate Allah! Non avete nessun altro ilah (dio) all’infuori di Lui”. E il nostro Profeta Muhammad, sallaAllahu ‘alayhi wa sallam, il sigillo dei Profeti e il leader dei Messaggeri, quando Allah azza wa jal lo inviò ed egli invitò ad Allah, la prima cosa con la quale iniziò fu la correzione della ‘aqidah. Così egli invitava la gente a rendere l’adorazione specifica solo per Allah azza wa jal e ad abbandonare l’adorazione di altri oltre a Lui (Allah) tra gli idoli, gli alberi, le rocce, i vivi o i morti o qualsiasi cosa fosse creazione.  (altro…)

Il significato della parola ‘Tawhid’

aq2

Shaikh Salih ibn ‘Abdillah Al-Fawzan
Dal suo libro Durus min Al-Qur’an Al-Karim (pag. 11-12)
http://www.bakkah.net

[Nel nome di Allah, il Misericordioso, che la Sua pace e benedizioni siano sul Suo ultimo Messaggero, su tutta la sua famiglia e compagni, per procedere…]

Cos’è esattamente questo ‘tawhid’ che è così importante e che detiene una posizione così alta?

Linguisticamente, la parola tawhid deriva dalla parola wah-hada, che significa rendere qualcosa wahid (singolare). Wahid è l’opposto di due, tre, ecc., l’opposto della pluralità. Quindi wahid è qualcosa che continuerà ad essere singolare e non diventerà mai associato ad un’altra cosa.  (altro…)