umar ibnul khattab

Correggere colui che commette peccato

‘Umar Ibn al-Khattab (radhiAllahu ‘anhu) ha detto:

“Se vedete uno di voi cadere (in errore o nel peccato), correggetelo, pregate per lui e non aiutate Shaytan contro di lui (insultandolo ecc.).”

Tafsir al-Qurtubi 15/256
Traduzione a cura di alghurabaa.net

I nemici ostinati della Sunnah

enemiesunnah

‘Umar b. Al-Khattab radhiAllahu ‘anhu – ha detto:

“In verità, i seguaci delle opinioni sono i nemici delle Sunan (gli insegnamenti del Messaggero di Allah, come tramandati negli ahadith): non erano in grado di preservarle e il loro significato fuggì ad essi, e quando veniva chiesto [erano poste domande], essi erano troppo imbarazzati per dire ‘non lo sappiamo ‘, così si opponevano alle Sunan con le loro opinioni.

Ibn Abi Zamanîn, Usul Al-Sunnah articolo 8; Al-Lâlakâî, Sharh Usul I’tiqâd Ahl al-Sunnah articolo 201

Traduzione a cura di alghurabaa.net

Le istruzioni di ‘Umar durante la prima notte di Ramadan

Immagine

È stato riferito che la prima notte di Ramadan, ‘Umar – che Allah sia soddisfatto di lui – avrebbe pregato Maghrib, e avrebbe poi detto (alla gente):

“Sedetevi”.

Poi avrebbe fatto un piccolo discorso:

“In verità il digiuno di questo mese è stato reso obbligatorio su di voi, e alzarsi per la preghiera della notte non è stato reso obbligatorio su di voi, ma quelli tra voi che sono capaci di rimanere alzati per la preghiera dovrebbero farlo, poiché è tra le buone azioni supplementari di cui Allah ci ha detto: così chi non riesce ad rimanere alzato per la preghiera, lasciate che dorma sul suo letto.

E state attenti nel dire: io digiunerò se costui e costui digiunerà e io eseguirò la preghiera della notte, se costui e costui eseguirà la preghiera. Chiunque digiuna o rimane alzato per la preghiera notturna, deve farlo per Allah. E dovete sapere che siete in preghiera fino a quando siete in attesa di una preghiera.

(altro…)